Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

L'arte contemporanea. Tra mercato e nuovi linguaggi
L'arte contemporanea. Tra mercato e nuovi linguaggi

L'arte contemporanea. Tra mercato e nuovi linguaggi

by Angela Vettese
pubblicato da Il Mulino

Prezzo:
11,00 9,35
Risparmio:
1,65 -15 %
mondadori card 19 punti carta PAYBACK
Disponibile.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 19 €.
Ordina ora per riceverlo giovedì 26 gennaio.  (Scopri come).

Descrizione

Quadri, sculture, installazioni, video, arte ambientale e pubblica, performance, contributi della tecnologia recente: l'arte visiva ha acquisito nell'ultimo secolo un vocabolario complesso. Nonostante il pubblico la trovi difficile e molti critici l'abbiano dichiarata morta, mai come oggi si dimostra vitale. Nelle sue forme nuove ha infatti invaso il mondo: in una dinamica sempre più internazionale sorgono ovunque mostre, musei e collezioni. Un'espansione solo mercantile, o dobbiamo riconoscere che nell'arte contemporanea c'è ancora poesia? Cosa siamo disposti a definire arte? Come funziona il sistema che le attribuisce valore?

Dettagli

Generi Arte Beni culturali e Fotografia » Teoria delle arti e opere generali » Beni culturali » Aspetti economici delle arti » Storia dell'arte » Espressionismo, Surrealismo e movimenti artistici dal 1900

Editore Il Mulino

Collana Farsi un'idea

Formato Brossura

Pubblicato  28/03/2012

Pagine  137

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788815237316


1 recensioni dei lettori  media voto 3  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
1
2 star
0
1 star
0
L'arte contemporanea. Tra mercato e nuovi linguaggi angelo.mancini1

angelo mancini - 08/10/2013 09:52

voto 3 su 5 3

Veloce introduzione alla cosiddetta Arte contemporanea, scritto dalla autrice della guida più imitata allarte del nostro tempo. Il taglio è quello giustificazionista, dei critici ed accademici che reputano che lArte odierna sia la migliore delle arti possibili. Scritto con indubbia competenza, qui e là lascia emergere le domande critiche (a proposito di critica), quelle che farebbero vacillare ledificio consolatorio del sistema dellarte contemporanea (soprattutto dal secondo dopoguerra tenuto insieme in gran parte dal cemento del marketing), tuttavia, ahimè, le lascia galleggiare come boe disperse nel mare, senza neppure tentare di ormeggiarci delle risposte. Il velo di Maya resta. Lettura snella e interessante.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima