Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

L'avvenire di un'illusione. L'illusione di un avvenire
L'avvenire di un'illusione. L'illusione di un avvenire

L'avvenire di un'illusione. L'illusione di un avvenire

by Oskar Pfister - Sigmund Freud
pubblicato da Bollati Boringhieri

Prezzo:
13,00 11,05
Risparmio:
1,95 -15 %
mondadori card 22 punti carta PAYBACK
Disponibilità immediata - pochi pezzi a magazzino.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24 €.
Ordina ora per riceverlo martedì 28 marzo.  (Scopri come).

Descrizione

Nel novembre 1927 Freud dà alle stampe "L'avvenire di un'illusione", uno degli attacchi più radicali diretti alla religione del libero pensiero di ispirazione scientista. Di fronte alle illusioni consolatorie che offendono la dignità degli uomini, e i miti irrazionali che ne mortificano l'intalligenza, Freud ribadisce la sua fedeltà a una 'Weltanschauung' laica e scientifica che additi, nell'investigazione nazionale, l'unica via di possibile progresso. La religione è "la nevrosi ossessiva universale dell'umanità", soddisfacimento allucinatorio di bisogni e desideri infantili di dipendenza, e chi si affida ai princìpi della ragione adulta deve rinunciarvi.
Immediata e commossa, la replica in nome della forza liberatrice del cristianesimo genuino viene da un amico personale di Freud, Oskar Pfister (1873-1956), pastore protestante di Zurigo che già da tempo aveva denunciato 'i peccati di omissione delal teologia nei riguarsi della psicologia' e aveva applicato le scoperte psicoanalitiche alla pedagogia e alla cura d'anime. Se le determinazioni storiche delle religioni positive - argomenta Pfister nel suo "L'illusione di un avvenire", apparso agli inizi del 1928 - rappresentano l'affermazione di pregiudizi, la religione nel suo spirito naturale esprime la suprema istanza dell'uomo che si eleva verso il trascedente, e in tal senso offre la possibilità di una guarigione totale, oltre i limiti della stessa psicoanalisi. Al di là dei termini immediati dell'"amichevole discussione" tra l'"uomo di Dio" e l'"inguaribile eretico", si fronteggiano qui le ragioni profonde di due opposte visioni del mondo: e oggi come non mai, con queste ragioni occorre confrontarsi, per evitare tanto i rischi di uno scientismo nemico dei valori, quanto le tentazioni di una fede nemica della verità.

Dettagli

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "L'avvenire di un'illusione. L'illusione di un avvenire"

L
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima