Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

L'avvocato dei senza-terra. Henri Burin Des Rosiers
L'avvocato dei senza-terra. Henri Burin Des Rosiers

L'avvocato dei senza-terra. Henri Burin Des Rosiers

by Bernadete Toneto
pubblicato da Jaca Book

8,10
9,00
-10 %
9,00
Disponibile.
16 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Di famiglia francese aristocratica, il giovane des Roziers, nella seconda metà degli anni '50, è destinato a una carriera d'avvocatura di prim'ordine; in Inghilterra incontra il domenicano Yves Congar, al momento costretto al silenzio dalle autorità ecclesiastiche, che diverrà poi uno dei padri conciliari più influenti. Des Roziers si farà a sua volta domenicano e sarà ordinato nel 1964. Arriva il '68 e des Roziers entra come operaio in una grande fabbrica di Besançon per condividere la situazione di tanti lavoratori immigrati. È uno dei primi difensori dei 'sans-papier', dei lavoratori senza documenti, alla mercé degli industriali. Usa della sua esperienza e delle sue doti di avvocato per difendere questo pezzo di 'Terzo Mondo' nelle nostre metropoli. Alla metà degli anni '70 des Roziers pensò di andare in Brasile, dove già suoi vari confratelli erano stati perseguitati dal regime. Il libro descrive sinteticamente le peripezie per attuare questo passo e per divenire l'avvocato dei 'senza-terra'. Da avvocato dei 'sans-papier' ad avvocato dei 'senza-terra'. La scelta di des Roziers, il primo avvocato ad aver portato in giudizio un grande latifondista per aver ucciso un contadino, è la scelta delle armi della pace in difesa di quelli che lui chiama "... figli di Dio Padre, i suoi preferiti proprio perché poveri, sofferenti, vittime dell'ingiustizia". La lettera del 1995 del generale dei domenicani Timothy Radcliffe, inviata in tutto il mondo, considera l'opera di des Roziers "una 'vera predicazione' domenicana del Vangelo...". Si tratta di un segno epocale, che ci fa vedere l'occupazione contadina delle terre come 'opera di pace', come altro mondo possibile. Le terre incolte sono la menzogna e la violenza dello sfruttamento, le terre occupate sono una costruzione di vita e di pace. Difendere i contadini come figli di Dio Padre è un'opera di pace e predicazione cristiana della figliolanza a Dio Padre che accomuna tutti gli uomini e ci riporta alle grandi figure dell''incontro' nelle Americhe e in Asia, come Las Casas, Saverio, Ricci, Nobili, ecc. Domenicani, Gesuiti, cristiani che per primi si accorsero dell'equivoco epocale del colonialismo.

Dettagli

Generi Religioni e Spiritualità » Figure religiose e spirituali , Storia e Biografie » Biografie Diari e Memorie » Figure religiose e spirituali

Editore Jaca Book

Formato Libro

Pubblicato 01/01/2003

Pagine 96

Lingua Italiano

Titolo Originale Frei Henri des Roziers

Lingua Originale Portoghese

Isbn o codice id 9788816303980

Traduttore Chiara Formis

Prefatore Carlos Alfonso Azpiroz Costa

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "L'avvocato dei senza-terra. Henri Burin Des Rosiers"

L
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima