Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il bambino che collezionava parole
Il bambino che collezionava parole

Il bambino che collezionava parole

by Juan P. Villalobos
pubblicato da Einaudi

Prezzo:
10,00 8,50
Risparmio:
1,50 -15 %
mondadori card 17 punti carta PAYBACK
Disponibile.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 19 €.
Ordina ora per riceverlo mercoledì 25 gennaio.  (Scopri come).

Descrizione

Tochtli è un bambino che non ha madre e vive con il padre in una villa enorme, isolato dal mondo. Non può uscire di casa e la sua istruzione è assicurata da un buffo precettore privato terzomondista che gli insegna le cose più improbabili con perfetto aplomb. Guarda solo film giapponesi di samurai e colleziona cappelli da tutto il mondo. Il giardino di casa è pieno di animali selvatici (soprattutto uccelli e grandi felini), e Tochtli è ossessionato dall'idea di poter aggiungere al suo serraglio un ippopotamo nano della Liberia, razza in via di estinzione. Legge continuamente il dizionario e gli piace imparare a memoria "paroloni" che usa spesso a sproposito, con effetti di irresistibile comicità. Dalla sua voce e dalle sue riflessioni strampalate veniamo presto a sapere che il padre è un signore del narcotraffico: Tochtli ci racconta imperturbabile di ammazzamenti feroci e brutalità, come davanti a un gigantesco gioco, che però ha il colore e l'odore acre del sangue.

La nostra recensione

Tochtli ha circa otto anni, ed è un bambino molto particolare. Vive in un grande palazzo, con un giardino dove ci sono un leone e due tigri; non ha amici della sua età: conosce in totale quattordici persone, tre delle quali sono mute. Se si contassero i morti ne conoscerebbe molte di più, ma i morti non contano, perché, come lui sa bene, "i morti non sono persone". Non va a scuola, ma ha un precettore che gli insegna tutto sul Giappone, perché a Tochtli piacciono molto i samurai. Non ha capelli, perché "i capelli sono come un cadavere che porti in testa", e per fortuna suo padre lo rasa tutti i giorni; si annoia nel suo palazzo, e per passare il tempo colleziona cappelli, animali rari e parole: queste ultime le legge sul dizionario, e le impara a memoria. Ne sa tante, ma quelle che preferisce e che usa per definire ogni cosa sono sempre le stesse: "sordido" e "patetico". Non piange mai, perché è un vero uomo. Attraverso gli occhi e le parole di Tochtli conosciamo suo padre. Lui è "il re", il più importante dei narcotrafficanti messicani. Vive barricato nella sua villa isolata dal mondo, con stanze piene di armi, prostitute occasionali e un figlio di circa otto anni con il quale guarda alla tv gli uomini uccisi e fatti a pezzi, un figlio che ama rendere partecipe ai suoi incontri di lavoro. Il suo amore per Tochtli è immenso e si manifesta con l'acquisto di qualsiasi cosa, inclusi due ippopotami pigmei che il bambino desidera tanto allevare in giardino. Tochtli è il suo piccolo specchio, abituato a vedere e sentire tutto. E a ricomporlo a modo suo, come solo un bambino riesce a fare. In 78 pagine che scorrono veloci, senza una sola parola di troppo, Juan Pablo Villalobos trasmette tutto: la purezza e l'allegria dell'infanzia e la capacità degli adulti di rovinarla per sempre. E la storia del bambino che collezionava parole entra sottopelle. Come se a imprimerla fosse una di quelle piccole pistole con piccoli proiettili che abbondano nel palazzo del re.
Antonella Sbriccoli

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi stranieri

Editore Einaudi

Collana Einaudi. Stile libero big

Formato Brossura

Pubblicato  02/04/2012

Pagine  78

Lingua Italiano

Titolo Originale Fiesta en la madriguera

Lingua Originale Spagnolo

Isbn o codice id 9788806208059


Traduttore T. Siciliano

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Il bambino che collezionava parole"

Il bambino che collezionava parole
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima