Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La bellezza e il nulla. L'antropologia cristiana di Leonardo da Vinci
La bellezza e il nulla. L'antropologia cristiana di Leonardo da Vinci

La bellezza e il nulla. L'antropologia cristiana di Leonardo da Vinci

by Giuseppe Fornari
pubblicato da Marietti

29,75
35,00
-15 %
35,00
Spedito entro un mese.
60 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

In quest'opera, che affronta tematiche artistiche muovendosi liberamente tra filosofia, psicoanalisi, antropologia e religione, l'autore offre una personale interpretazione di Leonardo. Non più l'immagine del genio universale del Rinascimento, ma una personalità tormentata, che ha trovato nelle sue creazioni l'unica alternativa a una vita affettiva e sociale fortemente segnata dalla sua nascita illegittima. La tesi di Giuseppe Fornari è che il rapporto drammaticamente incompiuto e inespresso coi genitori, e in particolare col padre, che mai darà riconoscimento legale al suo primogenito, sia stato determinante non solo nello stimolare le ambizioni di un giovane di talento, ma anche nel fargli vivere le grandi verità del cristianesimo.

Dettagli

Generi Arte Beni culturali e Fotografia » Storia dell'arte » Rinascimento dal 1400 al 1600

Editore Marietti

Collana Saggi d'arte

Formato Illustrato

Pubblicato 01/01/2005

Pagine 536

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788821177538

1 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
1
3 star
0
2 star
0
1 star
0
La bellezza e il nulla. L'antropologia cristiana di Leonardo da Vinci

Mirko - 26/06/2006 23:43

voto 4 su 5 4

Questo libro, frutto di quattro anni di lavoro, propone una complessa ed emozionante lettura di Leonardo Le indicazioni artistiche, storiche, antropologiche, psicanalitiche, teologiche, che vengono offerte riguardo alla figura e all'opera di Leonardo sono molteplici e completamente originali. Certe affermazioni possono forse apparire insolite e audaci, ma perché sono il risultato dell'esplorazione di un territorio quasi mai analizzato, sul piano anzitutto umano. Si tratta di una delle risposte più convincenti a Dan Brown accanitosi contro Leonardo e il cristianesimo. Una risposta convincente perché effettuata molto prima che il Codice da Vinci fosse pubblicato, e quindi del tutto autonoma, senza concessioni alla spettacolarizzazione superficiale che è stata fatta del personaggio. Emerge in Leonardo il suo dolore per la sua condizione di figlio illegittimo e una combattuta tendenza omosessuale. Probabilmente è stata causata dell'assenza del padre notaio che non lo aveva mai riconosciuto ( era stato concepito con Caterina, una donna di povera condizione che poi il padre di Leonardo aveva fatto sposare con un suo fittavolo). Leonardo tuttavia non ha reagito a questo trauma con un atteggiamento di risentimento, ma ha convissuto e combattuto con esso, armandosi di un cristianesimo la cui presenza viva, secondo Fornari, porta alla svolta dinamica dei suoi quadri, vero punto di svolta nella storia dell’arte. Fra le altre cose, il libro dedica un ampio capitolo, il più importante dell'intera ricerca, proprio al Cenacolo, offrendone una lettura rigorosamente cristiana che sorprenderà quanti pensavano di conoscere l'episodio evangelico che l'opera illustra. Non c'è confutazione migliore della fantasiose e gratuite invenzioni di Dan Brown di una ricostruzione circostanziata del messaggio religioso e antropologico di questo capolavoro. Ecco alcuni dei temi che spiccano in questa ricerca: L'arte come fenomeno complesso leggibile su diversi piani ed espressione, illustrazione spirituale. La profondità cristiana di Leonardo, non un santo ma un cristiano con i suoi difetti che lottava per non soccombere. In particolare opere come L'adorazione dei magi, l'Annunciazione, il Cenacolo trovano una pienezza di significati estetici, antropologici, teologici da sempre ingiustamente accantonata a favore di un discorso tecnico e formale che, pur essendo importante, non tocca davvero l'ispirazione profonda di queste opere. E tutto questo in linea con quanto riportato dalla miglior tradizione. La decifrazione completa di una scritta (da destra a sinistra) di Leonardo presente in uno dei disegni presenti agli Uffizi e quanto mai rivelatrice sulla vita privata del genio. C'è anche la grossa novità al tempo in cui uscì il libro: L'adorazione dei magi di Leonardo è un abbozzo disegnato, non un dipinto. Grazie a un esame ai raggi infrarossi si può vedere che solo il disegno è di Leonardo, con pochi interventi di chiaroscuro. Per questo motivo il restauro è stato bloccato. L'identificazione della Gioconda in Caterina, madre di Leonardo riprende la tesi di Freud ma dandone una motivazione più approfondita. La visione di una fede cristiana che non è solo fiducia nell’invisibile ma anche visione e conoscenza di quanto e, più precisamente, di chi non vogliamo vedere. La vittima tradita e perseguitata dagli uomini. Fornari si collega alle tesi sulla vittima teorizzate da René Girard, rilevandone pregi e difetti e proponendone un sorprendente sviluppo. Si tratta di un libro ricco di soddisfazioni per chiunque vorrà leggerlo attentamente, seguendo l'autore in un percorso che vuol essere, prima ancora che storico, esistenziale e meditativo, una sorta di avventura dell'anima che può accompagnarci nei nostri pensieri e nei nostri problemi. Leonardo ci è più vicino di quel che forse immaginavamo. Il testo presenta alcuni passaggi impegnativi ma, nel suo complesso è ben leggibile grazie anche alle illustrazioni.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima