Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Le cellule della speranza. Verità e bugie: cosa si può curare davvero con le staminali

by Gianluca Ferraris - Ilaria Molinari
pubblicato da Sperling & Kupfer

Disponibile.
16 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Le cellule staminali sono la nuova frontiera della medicina. Ma come distinguere le possibilità concrete dalle illusioni? Qual è il vero potenziale di guarigione? Quanto è reale la prospettiva di curare attraverso queste cellule malattie come le leucemie, il morbo di Parkinson, la distrofia muscolare, la paralisi, la sclerosi multipla? O di riparare lesioni alla cornea, al midollo spinale, al sistema nervoso? E la questione "cordone ombelicale" che preoccupa migliaia di genitori? Questo libro-inchiesta spiega qual è lo stato reale della ricerca e della terapia in questo momento, come evitare le truffe delle "cliniche della speranza" e come orientarsi verso un aiuto concreto.

Dettagli

Generi Scienza e Tecnica » Opere di divulgazione scientifica » Biologia » Genetica (non medica) » Opere divulgative » Medicina » Medicina generale » Salute pubblica e Medicina preventiva

Editore Sperling & Kupfer

Collana Saggi

Formato Brossura

Pubblicato 14/02/2011

Pagine 207

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788820049935

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Le cellule della speranza. Verità e bugie: cosa si può curare davvero con le staminali"

Le cellule della speranza. Verità e bugie: cosa si può curare davvero con le staminali
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima