Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La cena di Natale di «Io che amo solo te»
La cena di Natale di «Io che amo solo te»

La cena di Natale di «Io che amo solo te»

by Luca Bianchini
pubblicato da Mondadori

10,20
12,00
-15 %
12,00
Disponibile.
20 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

E la vigilia di Natale e sono tutti più romantici, più buoni, ma anche un po' più isterici. Polignano a Mare si sveglia magicamente sotto la neve che stravolge la vita del paese, dividendolo tra chi ha le gomme termiche e chi no. La più sconvolta è Matilde, che riceve quella mattina un anello con smeraldo da don Mimì, suo marito, "colpevole" di averla troppo trascurata negli ultimi tempi. Lei si esalta a tal punto da improvvisare un cenone per quella stessa sera nella loro grande casa, soprannominata il "Petruzzelli", in cui troneggia un albero di Natale alto quattro metri e risplendono le luminarie sul tetto. L'obiettivo di Matilde è sfidare davanti a tutti Ninella, la consuocera, il grande amore di gioventù di suo marito. E Ninella, che a cinquant'anni è ancora una guerriera, accetta la sfida. Sbaglia però a farsi la tinta "biondo Kidman", che la renderà meno sicura, ma non per questo meno bella. Quella sera, alla stessa tavola imbandita si siederanno, tra gli altri: una diciassettenne ossessionata dalla verginità (Nancy); una zia con tendenze leghiste (Dora); una coppia (Chiara e Damiano) in cui il marito forse ha messo incinte due donne, e un ragazzo gay (Orlando) che ha dovuto scrivere a mano su pergamena undici menu, in cui spicca il "supplì alla cozza tarantina" preparato con il Bimby. Tra cocktail di gamberi, regali riciclati, frecciate e risate, ne succederanno di tutti i colori. Ma ai due consuoceri, Ninella e don Mimì, importerà solo essere seduti uno accanto all'altra.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Mondadori

Collana Libellule

Formato Brossura

Pubblicato 19/11/2013

Pagine 183

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788804638711

4 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
2
4 star
0
3 star
1
2 star
0
1 star
1
La cena di Natale di «Io che amo solo te» ely.101

Elisa Cavandoli - 21/07/2017 23:13

voto 5 su 5 5

Impossibile smettere di leggerlo. Ormai è ufficiale, ho una dipendenza dai libri di Luca Bianchini. Dopo il libro " Io che amo solo te " che ho finito da poco di leggere, non potevo farmi scappare il continuo. In realtà non si tratta di un vero e proprio seguito, ma più che altro il racconto di come i protagonisti passano il primo Natale con le nuove famiglie. Abbiamo lasciato Ninella e Don Mimì che non si sono mai dimenticati dopo tanti anni, e nonostante la vita gli abbia fatto fare scelte diverse non si sono mai davvero allontanati. Chiara e Damiano sono novelli sposini e decidono di festeggiare il Natale invitando tutti i parenti a pranzo da loro, ma anche per loro le sorprese sono in agguato perché Chiara ha il dubbio di essere incinta mentre per Damino si rifà viva una ex con una notizia sconvolgente. Nancy, la sorella di Chiara, è ancora decisa a volere perdere la verginità e si rivolge al calciatore del paese, Tony, che ha fama di latin lover. Quando leggete il libro tenete d'occhio il personaggio di Nancy perché sarà coinvolta in situazioni esilaranti. Orlando dopo il coming out al matrimonio è tornato a vivere a Bari, ma forse anche per lui ci saranno degli eventi che stravolgeranno la sua vita, sempre se avrà il coraggio di rendersi conto che il suo amore per l'innominato è un amore malato. Ninella dopo avere visto Mimì e riacceso la passione va avanti lo stesso con la sua vita e gli incontri furtivi con Rossano, il dipendente della BoFrost che oltre ad avere una tresca con lei la rifornisce all'inverosimile di surgelati. Mimì invece per non fare sentire la moglie, la First Lady, messa da parte, decide di regalarle un anello di smeraldi, non sapendo che questo gesto gli renderà la vita impossibile perché da quel momento lei pensa che sia di nuovo tutto a posto tra di loro. Anzi, visto che è pure sempre una guastafeste, decide, anzi impone alle famiglie di festeggiare anche la vigilia di Natale, e questa volta a casa sua, dove è già intenta a preparare un menù che farebbe impallidire un banchetto di nozze, il tutto rigorosamente con il Bimby. Lo smeraldo ed il Bimby saranno al centro dell'attenzione per tutta la cena, ed a causa loro la First Lady inizierà a fare una gaffe dietro l'altra, e ammetto che penso proprio le stia bene. Non perdete nemmeno le sue vicende perché ci sarà da ridere. Un libro per la festa di Natale, dove non mancheranno menù, agitazione, malumori, la confusione di dovere riunire diverse famiglie sotto lo stesso tetto anche se non vorrebbero, e sopratutto ci sarà la neve, che in Puglia non è proprio scontata. Tra gomme termiche e scivoloni anche la cena giungerà al termine, e solo in quel momento io sono riuscita a staccarmi dalla lettura. Fateci caso, il libro è diviso in 25 capitoli, e non credo che sia solo un caso. Consiglio a tutti voi questo libro perché leggero e divertente, frizzante ed emozionante, vi terrà incollati con il naso tra le pagine fino all'ultima riga. Ovviamente è meglio prima leggere il libro iniziale della storia, ma vi assicuro che non ne rimarrete delusi. Come sempre auguro a tutti voi una buona lettura, ed io vi do appuntamento alla prossima recensione librosa.

La cena di Natale di «Io che amo solo te» tesdes

tesdes - 27/06/2014 12:43

voto 3 su 5 3

Simpatico e divertente, ottimo per le vacanze di Natale!

La cena di Natale di «Io che amo solo te» celina1983

celina1983 - 24/06/2014 12:16

voto 5 su 5 5

Si si.....vale proprio la pena di vedere coma proseguono le avventure dei due protagonisti del precedente.....un sequel imperdibile!!!!

La cena di Natale di «Io che amo solo te» buttarilia

buttarilia - 28/12/2013 00:06

voto 1 su 5 1

Libro all'altezza del precedente.L'ho letto in due giorni. leggendolo mi sono sentita a casa. Libro sicuramente da consigliare

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima