Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il costo della democrazia. Eliminare sprechi, clientele e privilegi per riformare la politica
Il costo della democrazia. Eliminare sprechi, clientele e privilegi per riformare la politica

Il costo della democrazia. Eliminare sprechi, clientele e privilegi per riformare la politica

by Cesare Salvi - Massimo Villone
pubblicato da Mondadori

16,50
Esaurito
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Esaurito
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Quanto costa la democrazia? Quante persone vivono di politica? Quanto guadagnano? La democrazia è una forma di governo costosa. Ma è giusto che questa realtà sia nota, condivisa e sostenuta dalla collettività. Se non fosse così, la politica sarebbe un'attività riservata soltanto ai miliardari. Tuttavia, proprio per questa ragione, chi ama la democrazia deve chiedersi quanta parte dei soldi impiegati per il suo funzionamento è necessaria. E quanta, invece, costituisce un inaccettabile spreco di denaro, in grado di produrre corruzione e degenerazione nella vita pubblica e nella società civile, attratta dal potere e dalle sue prebende. Cesare Salvi e Massimo Villone, due senatori di sinistra che di mestiere fanno i professori di diritto, compiono un'operazione verità sul "prezzo della democrazia": documentano spese, indennità, stipendi, benefit di chi ci governa e di chi sta all'opposizione. Ci svelano, con una franchezza molto rara nelle occasioni in cui si parla di denaro, che cosa davvero entra nelle tasche della "classe politica", dal consigliere di circoscrizione al parlamentare europeo, e ci raccontano tutto ciò che è necessario sapere per districarsi nelle mille voci dei costi della politica, dal finanziamento dei partiti al mare magnum delle consulenze e degli incarichi di sottogoverno. Ma, soprattutto, rispondono a una domanda cruciale: come è potuto succedere che, dopo Tangentopoli, siano cresciuti in modo ormai insostenibile i costi dell'apparato "di palazzo" e, nello stesso tempo, si sia impoverita la qualità della democrazia? Una domanda a cui è possibile rispondere solo ripercorrendo le decisioni legislative e amministrative che hanno condotto a tale esito e compiendo un'analisi lucida e impietosa della situazione, fino a presentare alcune proposte incisive per una riforma della gestione della cosa pubblica. "Il costo della democrazia"è una denuncia rigorosa e un accorato grido di allarme sullo stato di crisi del nostro sistema politico. Con un'avvertenza: non si parla di tangenti o di altre violazioni della legge. Ma proprio perché tutto appare perfettamente legale, allora è il caso di preoccuparsi e di cambiare le regole e i comportamenti.

Dettagli

Generi Politica e Società » Ideologie e Teorie politiche » Scienza e teoria politica » Politica e Istituzioni » Democrazia » Strutture e processi politici , Psicologia e Filosofia » Filosofia: Specifiche aree » Etica e filosofia morale

Editore Mondadori

Collana Frecce

Formato Rilegato

Pubblicato 01/01/2005

Pagine 183

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788804553274

torna su Torna in cima