Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La destra degli dei. Alain de Benoist e la cultura politica della Nouvelle droite
La destra degli dei. Alain de Benoist e la cultura politica della Nouvelle droite

La destra degli dei. Alain de Benoist e la cultura politica della Nouvelle droite

by Francesco Germinario
pubblicato da Bollati Boringhieri

15,30
18,00
-15 %
18,00
Disponibile.
31 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Fra le molteplici sembianze con cui si presenta, nell'estremo scorcio di Novecento, la destra radicale europea - antisistemica, nostalgico-reazionaria, cattolico-tradizionalistica, neorazzista, ultranazionalistica -, quella della Nouvelle droite francese spicca certo per gli atipici tratti di sincretismo e trasversalismo, ma soprattutto perchè il suo teorico Alain de Benoist vi ha assunto un ruolo paragonabile, per milizia intellettuale, escursione di interessi e ascendente esercitato, al magistero del solo Julius Evola. Di marca evoliana è l''apolitìa', la presa di distanza dalla 'politique politicienne' che contraddistingue il progetto di de Benoist e della sua "società di pensiero" di puntare, gramscianamente, all'egemonia culturale, sottraendo alla sinistra il suo terreno d'elezione, o meglio, elaborando una prospettiva metapolitica che sopravanzi e renda inoperante l'usurata opposizione destra/sinistra, senza cedere a derive liberali. Lungo un trentennio di pubblicistica incalzante, de Benoist declina in "ermeneutica della modernità" il suo punto di partenza filosofico: il ripudio del riduzionismo, ossia dell'attitudine a mettere "il mondo sotto equazione", le cui lontane origini vengono imputate al monoteismo giudaico-cristiano, mentre ne sono sventurati epiloghi i totalitarismi di ogni colore e la mondializzazione guidata dall'America. Come unico argine al trionfo del Medesimo, di tutto ciò che despecifica in nome di princìpi universali e astratti, de Benoist fa valere la logica antiegualitaria e neoidentitaria del 'differenzialismo' e dei suoi corollari, paganesimo, politeismo dei valori, concretismo. Un'idea di coappartenenza di terra, uomini e dei che incrocia e aggiorna temi topici della tradizione di destra con le ultime propaggini delle ideologie 'post'.

Dettagli

Generi Politica e Società » Ideologie e Teorie politiche » Ideologie politiche » Scienza e teoria politica

Editore Bollati Boringhieri

Collana Saggi.Storia, filosofia e scienze sociali

Formato Libro

Pubblicato 03/06/2002

Pagine 158

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788833913759

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "La destra degli dei. Alain de Benoist e la cultura politica della Nouvelle droite"

La destra degli dei. Alain de Benoist e la cultura politica della Nouvelle droite
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima