Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il distretto delle piastrelle di ceramica di Sassuolo tra identità e cambiamento
Il distretto delle piastrelle di ceramica di Sassuolo tra identità e cambiamento

Il distretto delle piastrelle di ceramica di Sassuolo tra identità e cambiamento


pubblicato da Franco Angeli

Descrizione

I distretti industriali rappresentano un pilastro fondamentale del sistema industriale italiano e un tema di ricerca di particolare interesse e tra i più dibattuti da parte di molti studiosi nazionali e internazionali. Sotto la spinta dei grandi processi di trasformazione che stanno attraversando l'economia globale molti distretti sono oggi coinvolti in una necessaria quanto difficile transizione che coinvolge molti dei tradizionali asset su cui si è storicamente fondata la loro capacità competitiva. Questo stato di transizione e incertezza investe direttamente uno dei principali asset distrettuali: l'esistenza di una identità condivisa tra gli attori su cui si fonda la capacità del distretto di operare come sistema di relazioni specifico entro cui scorrono i flussi di risorse materiali e cognitive. La ricerca presentata in questo volume riguarda uno dei distretti italiani più consolidati e competitivi, quello delle imprese ceramiche localizzate nelle Province di Modena e Reggio Emilia, di cui vengono messe a fuoco la crescente divaricazione dei modelli interpretativi e strategici da cui è attraversato, e le linee di evoluzione su cui si va edificando una nuova e diversa identità distrettuale.

Dettagli

Generi Economia Diritto e Lavoro » Management » Studi generali » Studi di Settore » Industria manifatturiera

Editore Franco Angeli

Collana Economia e politica industriale

Formato Libro

Pubblicato  16/06/2008

Pagine  192

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788846497987


Curatore T. Bursi  -  G. Nardin

torna su Torna in cima