Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il domani che verrà. The tomorrow series
Il domani che verrà. The tomorrow series

Il domani che verrà. The tomorrow series

by John Marsden
pubblicato da Fazi

11,17
14,90
-25 %
Migliaia di libri -25%
14,90
Migliaia di libri -25%
Disponibile.
22 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Australia, contea di Wirrawee. Nella campagna vicino Melbourne la vita scorre lenta e monotona, ma otto ragazzi hanno trovato un modo di sconfiggere la noia che li assale ogni estate: una gita nella natura selvaggia del bush australiano. Macchina, bagagli, tende, provviste: è tutto pronto. La loro destinazione è Hell, un paradiso chiamato Inferno, una radura luminosa e isolata che sarà la loro casa per una settimana. Davanti al fuoco a raccontarsi storie, a scambiarsi i primi baci e leggere classici di altri tempi, i ragazzi non sanno che al ritorno la loro vita non sarà più la stessa. Le case vuote, gli animali domestici morti, un'aura di desolazione che avvolge ogni cosa. L'Australia è stata occupata da forze militari sconosciute e i civili sono scomparsi, costretti in enormi prigioni all'aperto: tra i detenuti ci sono i genitori, i fratelli e le sorelle. Sconfitte la paura e l'incertezza, l'angoscia e la fragilità, i ragazzi sceglieranno di combattere per riprendersi il proprio avvenire, sapendo che l'unica possibilità di salvezza è nelle loro mani.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Fantascienza , Bambini e Ragazzi » 13-16 anni » Narrativa » Fantascienza , Fantasy Horror e Gothic » Fantascienza » Fantascienza per bambini e ragazzi

Editore Fazi

Collana Lain Fazi

Formato Brossura

Pubblicato 14/09/2011

Pagine 250

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788876250804

Traduttore C. Arnone

3 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
1
3 star
1
2 star
0
1 star
0
Il domani che verrà. The tomorrow series follettina1976

Debora Campagnoli - 21/05/2013 13:05

voto 5 su 5 5

Primo di una serie di sette libri, che ha incantato milioni di lettori con la sua trama cosi' semplice ma avvincente, pur non essendo né tecnologica né fantascientifica, ma proprio per questo cosi' reale e possibile soprattutto nei tempi in cui viviamo. Nonostante sia il primo capitolo quindi una sorta di introduzione all'evento, non risulta mai noiosa, né ripetitiva, il tutto sembra svolgersi come una partita a carte in cui il gioco viene scoperto man mano, rilasciando sempre la giusta dose di suspance e azione condita dalle emozioni umane. Una lettura cosi' scorrevole che ti lascia combattuta tra la voglia di scoprire cosa viene dopo e la consapevolezza che vorresti prendertela comoda per ritardarne l'epilogo. Ogni personaggio, ben studiato in ogni caratteristica caratteriale e fisica, inevitabilmente cambia nell'evolversi del racconto, cosi' impari a conoscerli a fondo, ad apprezzarli, a far parte anche tu di quegli otto ragazzi scampati all'invasione. Lo scrittore con sapiente maestria ha saputo descrivere tutte le sfumature dei sentimenti che questi giovani hanno provato; e cosi' ad un tratto ti ritrovi a sentire insieme a loro, un forte sgomento e una profonda incredulita' per una situazione che mai avresti creduto possibile, la totale negazione ed il terrore per l'ignoto, la cupa accettazione ed infine il coraggio di sopravvivere per cercare di fare la differenza e riavere indietro la tua vita. Perche' quando un qualcosa di cosi' orribile diventa la realta' tutto cio' in cui si credeva o che si riteneva importante viene cancellato, spazzato via come polvere e non esistono piu' regole sociali o religiose, niente e' paragonabile al rimanere in vita e al salvare la propria famiglia - anche se questa sono solo un piccolo gruppo di adolescenti come te. - Ci sono anche momenti dedicati all'amicizia e all'amore, ma narrati in maniera molto naturale e spontanea, come e' giusto che sia; perche' l'essere umano non e' condizionato solo dalla ragione ma anche dalle emozioni, quindi il tutto rende ancora piu' completa e veritiera la storia. Infine per ultimo, ma non meno importante, lo sfondo costituito dall'incantevole paesaggio della contea di Wirrawee in Australia, che proprio per la sua natura tranquilla basata sulla coltura e l'allevamento rende ancora piu' sconcertante l'intera vicenda. Questo libro mi ha lasciato con due sentimenti contrastanti: il desiderio di continuare a leggere le avventure di Ellie, Robin, Homer, Kevin, Fi, Corrie, Chris e Lee "presto" e l'infinita inquietudine che m'invade al solo pensare ad un'eventualita' come questa.

Il domani che verrà. The tomorrow series

Anonimo - 29/09/2011 14:41

voto 3 su 5 3

Il domani che verrà è una storia di amicizia e di coraggio. Un libro in cui sprofondare e lasciarsi catturare per immergersi nella storia di otto amici che si ritrovano soli ad affrontare una guerra. L'azione si svolge negli anni novanta, periodo che io ho adorato per questo non ci sono telefoni cellulari e internet. La vicenda viene raccontata da Ellie, con il pretesto che durante questa avventura uno di loro abbia proposto di scrivere ciò che è accaduto per poter essere ricordati un domani, perché si sappia ciò che hanno fatto in questa guerra. L'idea con cui motiva il racconto è ottima, ma purtroppo a mio parere è stata sfruttata nella maniera sbagliata. All'inizio della lettura, pur trovando interessante il pretesto ho sentito una stonatura nel modo in cui è stata presentata. I temi presenti nella storia sono temi profondi e importanti. La storia è molto bella, ma contiene purtroppo molte pecche narrative perché lascia diverse cose all'oscuro, per il semplice fatto di evitare di dare spiegazioni. Da una parte non mi dispiace la sua scelta, perché rende la storia più neutrale, ma dall'altra mi impedisce di approfondire e rendere reale il tutto. Mi è sembrato che tentasse di rendere gli orrori della guerra nella maniera meno drammatica che potesse. Come se volesse insegnare i valori della vita in una situazione drammatica, ma senza sfociare nel dramma, in cui i valori perdono il controllo. La sensazione che ne è derivata è di vivere più un'avventura che una guerra vera e propria. Un'avventura pericolosa in cui sono in gioco le loro vite e quelle delle loro famiglie, ma non ho sentito la vera guerra come di solito la immagini e la leggi nei libri di storia. Una guerra a metà, un pericolo a metà, lasciandomi coinvolta a metà. Non sono riuscita ad affezionarmi ai personaggi, che vengono presentati in maniera superficiale e che all'inizio fatichi a distinguere perché non hai il tempo di conoscerli prima che la storia prenda il via. Ellie spesso mi è risultata poco simpatica e solo più avanti i caratteri degli altri si allontanano un po' dai cliché. Il personaggio che ho apprezzato di più alla fine è Fi, ma anche Homer e Lee non mi sono dispiaciuti. Lo stile di Marsden è lineare e semplice. Segue i pensieri della protagonista e le vicende da vicino, ma questo non riesce ad aiutarci ad entrare in empatia con lei. La fine mi è piaciuta molto, però non sono riuscita ad emozionarmi come avrei voluto anche se ho trattenuto il respiro in alcuni momenti. Speravo molto in questo libro e forse è per questo che sono rimasta leggermente delusa. Le potenzialità c'erano tutte, ma dovevano essere sfruttate al meglio. Il libro è comunque meritevole di essere letto anche se soddisfa a metà, credo che possa essere apprezzato maggiormente da ragazzi giovani che non hanno ancora mai letto romanzi di guerra cruenti e realistici. Sono comunque felice di averlo letto e non vedo l'ora di leggere i prossimi per sapere come andrà a finire e nella speranza che più avanti ciò che non ho trovato qui riuscirò a trovarlo negli altri e che riesca ad entrare in sintonia con i personaggi ed emozionarmi di più.

Il domani che verrà. The tomorrow series

Anonimo - 27/09/2011 09:19

voto 4 su 5 4

Il domani che verrà di John Marsden è il primo libro della Tomorrow Series, saga costituita da 7 libri pubblicata per la prima volta in lingua originale negli anni '90. Libro dalle atmosfere atipiche, mi ha stregato, lasciandomi in fremente attesa del prossimo volume. I protagonisti della storia sono 7 ragazzi che, in una mattinata d'estate, decidono di recarsi in campeggio all'Inferno, un luogo incontaminato vicino alla loro città che fa da sfondo a una tragica leggenda. La radura si rivela un posto meraviglioso e i ragazzi la abbandonano un po' a malincuore dopo alcuni giorni di relax assoluto. Ma quando tornano in città, nulla è più come era prima. Tutti gli abitanti paiono essere spariti, gli animali domestici sono morti e squadre di aerei pattugliano il cielo. Cos'è successo? Me lo chiedo anch'io. O meglio, la mia domanda in realtà è "Chi è stato?": questo primo libro della Tomorrow Series ci lascia infatti con un enorme punto interrogativo che mi auguro otterrà risposta prima del settimo libro. Lo stile è semplice e scorrevole e si ha una buona alternanza di azione e riflessione. I personaggi sono ben descritti e caratterizzati e si entra subito in empatia con questi poveri ragazzi: nonostante l'autore del libro sia un uomo, nel libro c'è spazio per tutti, indipendentemente dal loro sesso, e anzi, la voce narrante è quella di Ellie, una delle ragazze del gruppo (mentre di recente spesso succede che, nei romanzi scritti da autrici femminili, solo le donne abbiamo un vero spazio e un reale approfondimento, basti pensare al proliferare di eroine urban). Coinvolgenti le scene di "guerriglia", hanno il giusto pathos e la giusta drammaticità. Una cosa che però a tal proposito mi ha fatto un po' storcere il naso è stato il repentino trasformarsi del gruppo di ragazzi in giovani guerrieri: capisco che si deve fare di necessità virtù, ma il tutto mi è parso troppo improvviso e quindi poco verosimile. Per concludere, se amate le avventure e le ambientazioni ai limiti del possibile (una sorta di terza guerra mondiale, un' Australia "campagnola", lontana dai fasti di Sidney e Melbourne) e cercate un libro veloce che vi faccia passare un po' di tempo altrove, questo libro fa per voi. P.S. è presente anche una buona dose di componente sentimentale, del resto sono 7 (poi 8) ragazzi adolescenti che si ritrovano completamente soli e che possono contare solo uno sull'altro.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima