Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Gli ebrei nell'Italia fascista. Vicende, identità, persecuzione
Gli ebrei nell'Italia fascista. Vicende, identità, persecuzione

Gli ebrei nell'Italia fascista. Vicende, identità, persecuzione

by Michele Sarfatti
pubblicato da Einaudi

Prezzo:
22,50 19,12
Risparmio:
3,38 -15 %
mondadori card 38 punti carta PAYBACK
Disponibile.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 19 €.
Ordina ora per riceverlo giovedì 26 gennaio.  (Scopri come).

Descrizione

Gli ebrei che negli anni del Risorgimento si erano "fatti italiani" più rapidamente dei loro concittadini, e che negli anni dell'Italia liberale avevano partecipato con ardore alla costruzione e allo sviluppo di uno Stato moderno, negli anni del fascismo videro le loro identità e le loro vite progressivamente limitate, sopraffatte, annientate. Alla vigilia del Ventennio essi costituivano una minoranza pienamente integrata nella vita nazionale, con proprie caratterizzazioni relativamente alle professioni, al livello d'istruzione, al grado di urbanizzazione e, ovviamente, alle loro relazioni con gli altri ebraismi d'Europa e del Mediterraneo. Il paese riconosceva tali specificità, tanto che essi erano particolarmente presenti proprio nel comparto dell'insegnamento universitario, mentre in varie occasioni (anche dopo l'ascesa del fascismo al governo) furono considerati un elemento utile alla politica mediterranea.
La svolta politica nazionale del 1922 segnò una profonda cesura col periodo precedente, portando al potere un'Italia gretta, ultranazionalista e sempre più "cattolicista", e aperta agli antiebraismi connessi. Il fascismo, pur non osteggiando le adesioni di ebrei, e pur mantenendosi a lungo neutro di fronte all'antisemitismo, tornò subito a far esistere il problema delle relazioni tra Stato ed ebrei, giungendo poi alla svolta legislativa persecutoria del 1938 e, sul finire della guerra continentale, alla nuova e più tragica svolta criminale del 1943, che vide Mussolini e una parte degli italiani corresponsabili del dilagare della Shoah nella penisola.
Questo libro narra la storia della vita e della persecuzione degli ebrei negli anni che vanno dalla "marcia su Roma" alla definitiva vittoria degli eserciti alleati e dell'insurrezione partigiana.

Dettagli

Generi Politica e Società » Guerra e difesa » Ideologie e Teorie politiche » Ideologie politiche » Nazionalismo , Storia e Biografie » Storia dell'Europa » Storia di altri terrritori

Editore Einaudi

Collana Biblioteca di cultura storica

Formato Libro

Pubblicato  01/01/2000

Pagine  377

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788806150167


0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Gli ebrei nell'Italia fascista. Vicende, identità, persecuzione"

Gli ebrei nell
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima