Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La faraona ripiena. Bulimia degli oggetti e realismo terminale
La faraona ripiena. Bulimia degli oggetti e realismo terminale

La faraona ripiena. Bulimia degli oggetti e realismo terminale


pubblicato da Mursia (Gruppo Editoriale)

5,10
6,00
-15 %
6,00
Disponibile.
10 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Medici, matematici, filosofi, antropologi e psicanalisti, oltre che critici e poeti, discutono del Realismo terminale di Guido Oldani. Il terzo millennio è iniziato sotto pessimi auspici. Abbiamo venduto l'anima agli oggetti che noi stessi ci siamo fabbricati, alienandoci completamente in essi. Quale può essere, oggi, il compito della poesia davanti a questa bulimia degli oggetti? Realismo terminale non significa resa incondizionata al loro strapotere, ma piuttosto rispecchiamento dialettico, resistenza per via d'ironia. Rigenerandosi, anzi, nella similitudine rovesciata, il linguaggio poetico può trarne addirittura beneficio.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Storia e Critica letteraria » Letteratura dal 1900 » Poesia e poeti

Editore Mursia (gruppo Editoriale)

Collana I Picci One

Formato Brossura

Pubblicato 19/02/2013

Pagine 100

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788842551539

Curatore E. Salibra  -  G. Langella

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "La faraona ripiena. Bulimia degli oggetti e realismo terminale"

La faraona ripiena. Bulimia degli oggetti e realismo terminale
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima