Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La fecondità dell'anima contemplativa claustrale. L'umiltà, signora della contemplazione
La fecondità dell'anima contemplativa claustrale. L'umiltà, signora della contemplazione

La fecondità dell'anima contemplativa claustrale. L'umiltà, signora della contemplazione

by Maria Agnese Carandente
pubblicato da Amicizia Cristiana

9,00
10,00
-10 %
10,00
Disponibile.
18 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Madre Agnese del Monastero agostiniano di "Santa Maria di Betlem" introduce nelle vie sublimi del nascondimento in Dio. Attraverso le sue parole l'autrice fa comprendere le meraviglie di quella che lei chiama "fecondità dell'anima contemplativa claustrale", la quale, per compiere un proficuo percorso ascetico ha necessità di posarsi sull'umiltà. Soltanto un cuore semplice seppure maturo - può abbracciare veramente il Signore e comprenderne le perfezioni. Si tratta di un testo rivolto soprattutto alle anime religiose e a coloro che sono nello stato di discernimento vocazionale: in queste pagine potranno trovare le ragioni della preghiera, del silenzio e della contemplazione: perdersi in Dio è realmente ritrovare se stessi. "Oggi, dopo 66 anni di vita consacrata, posso testimoniare che la vita contemplativa claustrale", scrive Madre Agnese, "è una grande attività, che si perde nell'attività sempre in atto del Verbo Incarnato".

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "La fecondità dell'anima contemplativa claustrale. L'umiltà, signora della contemplazione"

La fecondità dell
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima