Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La fine di un gappista. Giorgio Formiggini e lo stalinismo partenopeo
La fine di un gappista. Giorgio Formiggini e lo stalinismo partenopeo

La fine di un gappista. Giorgio Formiggini e lo stalinismo partenopeo

by Aldo De Jaco
pubblicato da Marsilio

6,74
14,98
-55 %
14,98
Disponibile.
13 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Giorgio Formiggini era un giovane napoletano di origine ebraica e decisa vocazione antifascista. Dopo l'entrata in vigore in Italia delle leggi razziali fu costretto ad abbandonare la scuola e cominciò a dedicarsi a tempo pieno al suo impegno politico. Rimase nei GAP romani fino alla liberazione della città e divenne in seguito un fedele e promettente "rivoluzionario professionale", ovvero un funzionario della federazione comunista napoletana, dove passò da una posizione trotzkista a una ferma scelta stalinista. Nel 1956, dopo essere stato isolato all'interno del partito in quanto "stalinista", abbandonò la causa per cui si era battuto e cominciò a insegnare cancellando il suo passato e vivendo con il solo ricordo.

Dettagli

Generi Politica e Società » Politica e Istituzioni » Istituzioni e organizzazioni

Editore Marsilio

Collana Gli specchi della memoria

Formato Libro

Pubblicato 01/01/1999

Pagine 240

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788831770095

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "La fine di un gappista. Giorgio Formiggini e lo stalinismo partenopeo"

La fine di un gappista. Giorgio Formiggini e lo stalinismo partenopeo
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima