Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Descrizione

Dopo aver analizzato la fotografia coloniale nel periodo liberale, il saggio analizza la rappresentazione fotografica del conflitto etiopico, individuando le tematiche iconografiche che costituirono l'immagine ufficiale del conflitto. Ma le fotografie ci consegnano frammenti di una realtà che la propaganda del regime fascista nascose all'epoca, testimoniando l'uso dei gas, le stragi di civili etiopici, la segregazione razziale, infrangendo pertanto il mito del colonialismo italiano buono.

All'interno del libro non sono presenti fotografie in quanto l'acquisto dei diritti di pubblicazione delle stesse avrebbe potuto comportare un aumento notevole del prezzo di vendita del saggio. Si è preferito - all'interno della descrizione ed analisi delle produzioni fotografiche - indicare le fonti di consultazione accessibili online.

Conseguita la laurea in Scienze Politiche con una tesi sulla produzione fotografica dell'Istituto Luce - e dopo aver collaborato con alcune riviste e siti di Storia Contemporanea - Stefano Mannucci ha pubblicato diversi saggi riguardanti la fotografia durante gli anni della Seconda guerra mondiale, il periodo del colonialismo italiano, la storia dell'Istituto Luce, cercando di individuare nelle fotografie ufficiali dell'epoca non soltanto il loro utilizzo all'interno della propaganda, ma anche quei dettagli ed indizi che possano descrivere la realtà al di là del messaggio propagandistico.

Dettagli

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "La guerra d'Etiopia. La fotografia strumento dell'imperialismo fascista"

La guerra d
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima