Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

L'immigrazione straniera in Emilia-Romagna. Dati al 1-1-2004
L'immigrazione straniera in Emilia-Romagna. Dati al 1-1-2004

L'immigrazione straniera in Emilia-Romagna. Dati al 1-1-2004


pubblicato da Franco Angeli

21,50 ----
Disponibile.
43 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

L'immigrazione è uno dei fenomeni sociali più rilevanti che hanno toccato la regione Emilia-Romagna negli ultimi anni. Questo rapporto dimostra come il motore dell'immigrazione in Emilia-Romagna sia costituito dal mercato del lavoro, in cui si sommano gli effetti della sostanziale piena occupazione che vi si registra e di un calo demografico prolungato. Il salto di qualità della seconda metà degli anni novanta è costituito dal fatto che acquista peso il numero dei ricongiungimenti familiari, indice di maggiore stabilità del fenomeno (i bambini stranieri rappresentano il 7,5 % degli studenti nelle scuole). La regolarizzazione del 2002 ha introdotto importanti novità nei paesi di provenienza con un netto aumento dell'Europa orientale.

Dettagli

Generi Politica e Società » Problemi e Processi sociali » Migrazioni, immigrazione, emigrazione

Editore Franco Angeli

Collana Statistica Regione Emilia Romagna

Formato Libro

Pubblicato 01/01/2005

Pagine 176

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788846464491

Curatore Regione Emilia Romagna

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "L'immigrazione straniera in Emilia-Romagna. Dati al 1-1-2004"

L
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima