Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

A morte il tiranno. Anarchia e violenza da Crispi a Mussolini
A morte il tiranno. Anarchia e violenza da Crispi a Mussolini

A morte il tiranno. Anarchia e violenza da Crispi a Mussolini

by Erika Diemoz
pubblicato da Einaudi

19,20
32,00
-40 %
-40% su migliaia di libri
32,00
-40% su migliaia di libri
Disponibilità immediata - pochi pezzi a magazzino.
38 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Gli anarchici italiani furono, tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento, la prima minaccia terroristica globale: le polizie di tutto il mondo li cercavano e li temevano, mentre loro colpivano obiettivi di primaria importanza (primi ministri, teste coronate) in molti paesi europei. Dal punto di vista della storia d'Italia, il culmine fu raggiunto con il regicidio di Umberto I, compiuto da Gaetano Bresci il 29 luglio 1900. Come mai gli anarchici italiani (spesso emigranti) ricorsero alla violenza politica su una tale scala? Quale fu la reazione degli apparati di repressione e che effetti ebbe sul nascente Stato unitario? E come mai in Italia nascono terroristi, ma non rivoluzionari?

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "A morte il tiranno. Anarchia e violenza da Crispi a Mussolini"

A morte il tiranno. Anarchia e violenza da Crispi a Mussolini
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima