Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Le murate vive. Storia dei conventi di clausura durante il terremoto del 1693
Le murate vive. Storia dei conventi di clausura durante il terremoto del 1693

Le murate vive. Storia dei conventi di clausura durante il terremoto del 1693

by Donatella Pezzino
pubblicato da A & B

15,30
18,00
-15 %
18,00
Disponibile.
31 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Dettagli

Generi Religioni e Spiritualità » Chiesa cattolica e altre Chiese cristiane » Storia della Chiesa

Editore A & B

Collana Sguardi

Formato Brossura

Pubblicato 01/01/2004

Pagine 180

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788877280336

1 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Le murate vive. Storia dei conventi di clausura durante il terremoto del 1693

Anonimo - 12/01/2006 16:38

voto 5 su 5 5

''Le murate vive'' è un'opera ''scientifica'' che non manca di quell'aspetto avvincente capace di incuriosire e stupire.La storia del terremoto del 1693 a Catania e della ricostruzione che ne seguì è per la prima volta indagata attraverso le drammatiche vicende dei monasteri e delle loro recluse, e si intreccia perciò con la peculiare ( e all'epoca diffusissima) condizione femminile delle monacazioni forzate, della vita quotidiana all'interno dei chiostri e delle fitte relazioni politiche con l' elite cittadina, fino a tentare la difficilissima strada della spiritualità e dell'interiorità di un mondo che spesso non ha lasciato tracce scritte.Un lavoro, quello dell'autrice, ancor più arduo a causa della scarsità di documenti d'archivio, andati sovente perduti, e della contraddittorietà di molte cronache dell'epoca.Eppure la Pezzino dimostra di aver saputo sfruttare con impegno ed intelligenza i frammenti a sua disposizione, costruendo un'opera solida e coerente.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima