Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

A nessuno piace caldo. Perché il pianeta ha la febbre
A nessuno piace caldo. Perché il pianeta ha la febbre

A nessuno piace caldo. Perché il pianeta ha la febbre

by Giobbe Covatta - Paola Catella
pubblicato da Mondadori

13,60
17,00
-20 %
Migliaia di libri al -20%
17,00
Migliaia di libri al -20%
Disponibile - Attenzione!! Consegna a rischio per Natale.
27 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

"Quando ne1 2080 la temperatura del pianeta salì di 4 gradi rispetto a quella normale, il mondo divenne irriconoscibile. La Pianura Padana sparì sott'acqua e venne chiamata Golfo di Torino. Si potevano fare i tuffi in mare dalla Torre Eiffel e una spiaggia in Scandinavia diventò la nuova Saint-Tropez." Da un alto sperone di roccia, il saggio Exelon racconta al popolo la storia del pianeta Terra e dei suoi abitanti che si sono estinti. A provocare la scomparsa dell'intera popolazione terrestre non è stato un evento improvviso, tipo la collisione con un altro pianeta o una pioggia di meteoriti: è stato l'uomo con la sua sfrenata voglia di consumismo ad aver consumato anche la cara madre Terra. L'aspetto più grottesco è che tutti sapevano tutto, sottolinea Exelon. Bastava guardarsi intorno. Non era difficile capire le conseguenze dello scioglimento dei ghiacciai perenni come fossero Cornetti Algida a Ferragosto. E così pure della desertificazione galoppante, veloce come Usain Bolt. Invece niente. L'umanità ha continuato a violare l'equilibrio dell'ecosistema fino a rendere l'intero pianeta una palla infuocata e invivibile. Fine della storia. Con "A nessuno piace caldo" Giobbe Covatta affronta con divertita arguzia un tema molto serio: l'irresponsabilità ambientale di gran parte della specie umana. Il grande comico spiega al lettore fenomeni non banali – l’effetto serra, l’albedo, l’impronta ecologica e tanto altro – con leggerezza e sagace umorismo, rendendo piacevole e profonda la comprensione della tragedia planetaria che si sta verificando. E cioè che l’uomo, dopo tanti millenni di evoluzione, pare aver imboccato la strada della sua involuzione: da Homo Sapiens a Homo Deficiens.

Dettagli

Generi Cinema e Spettacolo » Attori Comici Registi , Hobby e Tempo libero » Umorismo » Umorismo televisivo , Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Mondadori

Collana Biblioteca umoristica Mondadori

Formato Brossura

Pubblicato 07/07/2015

Pagine 150

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788804656159

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "A nessuno piace caldo. Perché il pianeta ha la febbre"

A nessuno piace caldo. Perché il pianeta ha la febbre
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima