Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La nostalgia del totalmente non altro. Cusano e la genesi della modernità
La nostalgia del totalmente non altro. Cusano e la genesi della modernità

La nostalgia del totalmente non altro. Cusano e la genesi della modernità

by Marco Maurizi
pubblicato da Rubbettino

24,50
35,00
-30 %
35,00
Disponibile.
49 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Articolato attorno ai concetti di concordanza, coincidentia e praecisio, questo libro intende riproporre la vexata quaestio circa la modernità di Cusano, interpretandola però come una domanda aperta e scandalosa, in grado di mettere in questione l'interprete stesso. La natura ambigua, persino contraddittoria, dell'opera politica, metafisica e scientifica di Cusano non viene qui negata o conciliata ma compresa come espressione del suo aspetto più profondamente provocante, valorizzata per la sua capacità di interrogare la modernità stessa, svelando l'insufficienza e la parzialità della nostra rappresentazione del moderno.

Dettagli

Generi Psicologia e Filosofia » Filosofia occidentale e Storia della filosofia » Filosofia occidentale del Medioevo e del Rinascimento: dal 500 al 1600

Editore Rubbettino

Collana Università

Formato Brossura

Pubblicato 16/07/2008

Pagine 386

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788849819304

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "La nostalgia del totalmente non altro. Cusano e la genesi della modernità"

La nostalgia del totalmente non altro. Cusano e la genesi della modernità
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima