Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La pioggia fa sul serio. Romanzo di frane e altri delitti
La pioggia fa sul serio. Romanzo di frane e altri delitti

La pioggia fa sul serio. Romanzo di frane e altri delitti

by Francesco Guccini - Loriano Macchiavelli
pubblicato da Mondadori

14,87
17,50
-15 %
17,50
Disponibile.
30 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

A Casedisopra, nel cuore degli Appennini, l'estate è finita eppure in giro si vedono ancora dei forestieri. All'osteria di Benito, dove si ferma per un bicchiere chiunque passi in paese, il cameriere marocchino Amdi spesso serve da bere a due avventori singolari: un geologo impegnato a studiare il territorio e un architetto inglese innamorato del posto, Bill Holmes, che insieme alla bella nipote Betty sta conducendo una ricerca sulle costruzioni religiose di cui è ricca quella parte di Appennino. Nel frattempo, però, ha cominciato a piovere senza tregua, e l'acqua dà non poco filo da torcere all'ispettore della Forestale Marco Gherardini, che in paese chiamano "Poiana". A parte ciò, in paese tutto sembra tranquillo. Fino a che, proprio il giorno prima di andarsene, il geologo non sparisce misteriosamente. Dopo la sua scomparsa una serie di aggressioni turba la vita di Casedisopra. A indagare sui troppi misteri che si nascondono tra i ruderi della Casa-fortezza del Capitano e l'edicola con l'affresco di una Madonna incinta, tra l'agriturismo gestito da una stravagante signora e il Sasso Nero che racchiude un segreto, è incaricato il giovane maresciallo dei carabinieri Barnaba. Ma molto presto "Poiana" dovrà intervenire sia pure non ufficialmente. Ancora una volta Guccini e Macchiavelli evocano i sapori e le emozioni delle loro montagne e ci conducono lungo i valichi appenninici, dal Quattrocento a oggi, fino a scoprire una verità sorprendente e quanto mai attuale.

La nostra recensione

Quella formata da Francesco Guccini e Loriano Macchiavelli è una coppia affiatata e ben collaudata nella scrittura a quattro mani fin dai tempi di Macaronì (era il 1997), il loro primo “noir appenninico”, dove faceva il suo esordio il maresciallo Santovito, trapiantato dal mezzogiorno d’Italia su quei monti sperduti, che ci ha accompagnato per altre avventure successive. Il nuovo protagonista è molto diverso; intanto è un ispettore della forestale, che tra quei monti è nato e cresciuto, quindi vi è di casa (un po’ come i due autori); è più giovane, solare, vitale, più dinamico e meno malinconico ma altrettanto intraprendente e inoltre sa muoversi tra boschi, forre, carrarecce e ruderi abbandonati con passo sicuro e occhio vigile. È lui, Marco Gherardini detto “Poiana” - appellativo ereditato dal nonno -, a dover districare questa brutta storia di delitti e tanti segreti, alcuni che affiorano addirittura da un passato lontanissimo, altri che invece vengono alla luce dopo frane, smottamenti e dilavamenti durante un autunno piovoso che non s’era visto mai. Romanzo affollato di personaggi e comparse, ciascuno con una propria caratteristica, un ruolo preciso nell’ingranaggio della vicenda che procede avvincente e lineare fino alla soluzione di un mistero che lega tra loro una cappella votiva con affresco nascosto, un geologo che sparisce subito e presto ricompare morto per poi sparire di nuovo e un enigmatico uomo con il soprabito scuro che si aggira per quei sentieri fangosi con inadatte scarpe da città. La pazienza e l’acume della strana coppia chiamata a indagare - Poiana affianca il maresciallo dei carabinieri Barnaba, titolare dell’inchiesta - è messa a dura prova da incomprensioni, depistaggi volontari e casuali, rancori vecchi e nuovi. Secondo il loro stile, e come da tradizione appenninica, oltre agli omicidi e ai misteri non mancano mangiate e bevute, un’affettuosa rievocazione di tempi e luoghi e forse anche il rimpianto per una natura troppo cambiata, sotto i colpi violenti e disastrosi della mano dell’uomo.
Antonio Strepparola

Dettagli

Generi Gialli Noir e Avventura » Gialli, mistery e noir , Romanzi e Letterature » Gialli, mistery e noir

Editore Mondadori

Collana Strade blu

Formato Brossura

Pubblicato 07/10/2014

Pagine 276

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788804634782

2 recensioni dei lettori  media voto 2  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
1
2 star
0
1 star
1
La pioggia fa sul serio. Romanzo di frane e altri delitti alessandro_cascone

alessandro cascone - 01/01/2015 12:05

voto 3 su 5 3

Il giallo è molto scorrevole, dalla prima all'ultima pagina. Ben strutturato anche sotto il profilo della suspense come ci si aspetterebbe dal genere di romanzo in questione. Attraverso la narrazione gli autori descrivono uno spaccato della vita italica con tutte le sue mancanze, intrallazzi e miserie umane.

La pioggia fa sul serio. Romanzo di frane e altri delitti giuseppet88

giuseppet88 - 30/10/2014 11:08

voto 1 su 5 1

Davvero ha venduto qualche copia?

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima