Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La pioggia non spegne il desiderio
La pioggia non spegne il desiderio

La pioggia non spegne il desiderio

by Véronique Olmi
pubblicato da Einaudi

Prezzo:
9,50 8,07
Risparmio:
1,43 -15 %
mondadori card 16 punti carta PAYBACK
Disponibile.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 19 €.
Ordina ora per riceverlo giovedì 26 gennaio.  (Scopri come).

Descrizione

Un uomo e una donna si danno appuntamento su una panchina dei Jardins du Luxembourg a Parigi. E' un giorno piovoso di fine estate, e poco dopo i due si ritrovano in un albergo vicino e trascorrono il pomeriggio intero a fare l'amore. Quali fantasie abitano la mente e il corpo di due esseri che vogliono dimenticare il loro passato e che sanno d'essere senza avvenire? Véronique Olmi racconta ogni dettaglio, ogni emozione ed eccitazione con una prosa intensa e lancinante. Vengono in mente certe pagine di Marguerite Duras, ma l'autrice, esperta drammaturga, aggiunge qui i segreti del proprio mestiere. Il risultato è un racconto erotico in cui l'intreccio prevedibile si carica di suspense e i gesti del desiderio assumono una gravità piena di pudore.

Dettagli

Generi Passione e Sentimenti » Letteratura erotica , Romanzi e Letterature » Erotica

Editore Einaudi

Collana Arcipelago Einaudi

Formato Brossura

Pubblicato  01/01/2007

Pagine  101

Lingua Italiano

Titolo Originale La pluie ne change rien au désir

Lingua Originale Francese

Isbn o codice id 9788806182014


Traduttore Elisa Artuffo  -  Sara Merlino

2 recensioni dei lettori  media voto 2  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
0
2 star
1
1 star
1
La pioggia non spegne il desiderio

Anonimo - 25/09/2007 17:10

voto 2 su 5 2

Si può non leggere un libro che si svolge il giorno del mio compleanno? Nel quale i due personaggi gironzolano tra Place Saint Sulpice, i giardini Luxemburg..? Si può non leggerlo quando l'imbeccata giunse come una specie di regalo di compleanno, quando la recensione apparve proprio il 18 agosto..? No. Non si può. Poco conta che la libraia mi abbia dato il volumetto, poi si sia messa a leggere il commento sul retro, e capendo l'argomento mi abbia guardata un po' così... con l'aria di ''ma guarda cosa legge questa qui....''. Ligia al dovere, ho letto. Ma. Inevitabile pensare a Ultimo Tango a Parigi. Perchè certe volte è inevitabile vivere. Il resto è un mistero, il passato, il futuro. Inutile chiedersi come andrà, cosa succederà. Nelle fiabe finisce sempre che tutti vissero felici e contenti. Nella vita no. Ma qui ci sono porte che si chiudono alle spalle, abiti che vengono reindossati. Parole? Storia? Racconti? No, nulla. Non c'è una storia, c'è solo una giornata, inspiegabile, non ci è dato sapere perchè è accaduta e cosa è accaduto dopo. Forse nulla, nulla prima nulla dopo. Perchè gli esseri umani hanno anche la capacità di scivolarsi addosso, senza lasciare tracce. Nemmeno un livido. Ma. Inevitabile confrontarlo alle Età di Lulù. Ma non ne regge il confronto, nemmeno dal punto di vista erotico. Scrive bene Olmi, anche se sembra una scrittura fatta per essere dimostrata, attuata su un palco. Rende i vuoti, i silenzi. Un alternanza di pioggia e sole, di sorrisi e lacrime. Non rende i pensieri. Ma, forse, non sempre, ci sono i pensieri dietro le azioni umane, forse era questo il messaggio...?

La pioggia non spegne il desiderio

Anonimo - 05/09/2007 15:35

voto 1 su 5 1

...un uomo e una donna s'incontrano ai giardini di lussemburgo a Parigi, piove, si trasferiscono in una stanza di un hotel e trascorrono una giornata a fare sesso... ho letto in due giorni questo libro, peraltro definito in una recensione "magistrale", scusate ma l'ho trovato privo di senso. I due personaggi non lasciano trapelare nulla dei loro mondo interiori, è un libro che non ti arricchisce, non ti lascia nulla e mentre lo leggi non ti abbandoni alla descrizione e all'intesità dei momenti come accade nei romanzi leggermente ''erotici''. Il confronto con la Duras non mi sembra adeguato! Scusate non lo so, qualcuno mi spieghi... se non sono riuscita a cogliere quello che c'era da cogliere!!!

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima