inMondadori.it

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il principe azzurro è un bastardo. Perché quello giusto è sempre quello sbagliato
Il principe azzurro è un bastardo. Perché quello giusto è sempre quello sbagliato

Il principe azzurro è un bastardo. Perché quello giusto è sempre quello sbagliato

by Roman M. Koidl
pubblicato da Piemme

Prezzo:
9,00 7,65
Risparmio:
1,35 -15 %
mondadori card 15 punti carta PAYBACK
Disponibile.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 19 €.
Ordina ora per riceverlo giovedì 28 luglio.  (Scopri come).

Descrizione

Mesi, magari anni, di cene a due, sesso bollente, spazzolini da denti dimenticati nel suo bagno, ma alla richiesta di una relazione più impegnata parte il solito ritornello: "Non sono ancora pronto". Oppure lo psicologico "Ho avuto una delusione da piccolo e non riesco ad avere legami stabili". Per non parlare del "Non riesco a chiamarti, sono fuori per lavoro" e del subdolo "Con mia moglie non ci intendiamo più". Parliamoci chiaro: anche concedendo una percentuale di buona fede - un dieci per cento per stare larghi - suonano tutte per quello che sono. Balle. E la cosa bella è che le donne ci cascano. Anzi, pur di crederci si inventano spiegazioni intricatissime, che neanche il cubo di Rubick. Accade così che donne affascinanti, intelligenti, realizzate sul lavoro, e più astute di una volpe nel fiutare un affare, si lascino abbindolare dai trucchetti del bastardo di turno. Per poi trovarsi un giorno abbandonate e umiliate. E pronte a ricominciare daccapo. Rompere questo circolo vizioso si può. Sfruttando uno degli aspetti più noti degli uomini: il fatto che sono scontati. Dicono tutti le stesse cose, fanno tutti le stesse cose. Sarà un luogo comune, ma intanto serve a incasellarli in alcune comode categorie: quella degli eterni indecisi, degli uomini da salvare, degli sposati. O ancora nelle due pericolosissime dei seriali e dei sadici. E la catalogazione si può, anzi si deve, fare subito, all'inizio della relazione, perché anche in amore il buongiorno si vede dal mattino...

Dettagli

Generi Politica e Società » Donne » Questioni femminili , Famiglia Scuola e Università » Famiglia e Figli » Relazioni interpersonali

Editore Piemme

Formato Tascabile

Pubblicato  09/07/2012

Pagine  206

Lingua Italiano

Titolo Originale Scheisskerle

Lingua Originale Tedesco

Isbn o codice id 9788856628166


Traduttore C. Pradella

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Il principe azzurro è un bastardo. Perché quello giusto è sempre quello sbagliato"

Il principe azzurro è un bastardo. Perché quello giusto è sempre quello sbagliato
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima