Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il problema del lekton nello Stoicismo antico. Origine e statuto di una nozione controversa
Il problema del lekton nello Stoicismo antico. Origine e statuto di una nozione controversa

Il problema del lekton nello Stoicismo antico. Origine e statuto di una nozione controversa

by Michele Alessandrelli
pubblicato da Olschki

Prezzo:
25,00 21,25
Risparmio:
3,75 -15 %
mondadori card 42 punti carta PAYBACK
Disponibile.
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24 €.
Ordina ora per riceverlo lunedì 10 aprile.  (Scopri come).

Descrizione

Vengono indagati l'origine e lo statuto della nozione di lekton nello stoicismo antico, muovendo dalla discussione critica dell'interpretazione di Michael Frede secondo la quale tale nozione sarebbe nata all'interno della dottrina stoica della causalità. In questo contesto, il lekton sarebbe stato descritto e concepito come un'entità esclusivamente metafisica. L'autore difende invece la tesi di un'origine linguistica della nozione di lekton, ritenendolo concepito dagli Stoici come un'entità esclusivamente semantica, cioè come il significato incorporeo di una voce linguistica corporea.

Dettagli

Generi Psicologia e Filosofia » Filosofia occidentale e Storia della filosofia » Filosofia occidentale antica: fino al 500 d.C.

Editore Olschki

Collana Lessico intellettuale europeo

Formato Libro

Pubblicato  02/12/2013

Pagine  194

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788822262585


0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Il problema del lekton nello Stoicismo antico. Origine e statuto di una nozione controversa"

Il problema del lekton nello Stoicismo antico. Origine e statuto di una nozione controversa
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima