Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il profumo delle foglie di limone
Il profumo delle foglie di limone

Il profumo delle foglie di limone

by Clara Sanchez
pubblicato da Garzanti Libri

Descrizione

Spagna, Costa Bianca. Il sole è ancora caldo nonostante sia già settembre inoltrato. L'aria è pervasa dal profumo di limoni che arriva fino al mare. È qui che Sandra, trentenne in crisi, ha cercato rifugio: non ha un lavoro, è in rotta con i genitori, è incinta di un uomo che non è sicura di amare. Si sente sola, ed è alla disperata ricerca di una bussola per la sua vita. Fino al giorno in cui non incontra occhi comprensivi e gentili: si tratta di Fredrik e Karin Christensen, una coppia di amabili vecchietti. Sono come i nonni che non ha mai avuto. Momento dopo momento, le regalano una tenera amicizia, le presentano persone affascinanti, come Alberto, e la accolgono nella grande villa circondata da splendidi fiori. Un paradiso. Ma in realtà si tratta dell'inferno. Perché Fredrik e Karin sono criminali nazisti. Si sono distinti per la loro ferocia e ora covano il sogno di ricominciare. Lo sa bene Juliàn, scampato al campo di concentramento di Mauthausen, che da giorni segue i loro movimenti. Sa bene che le loro mani rugose si sono macchiate del sangue degli innocenti. Ma ora, forse, può smascherarli e Sandra è l'unica in grado di aiutarlo. Non è facile convincerla della verità. Eppure, dopo un primo momento di incredulità, la donna comincia a guardarli con occhi diversi e a leggere dietro quella fragile apparenza. Adesso Sandra l'ha capito: lei e il suo bambino rischiano molto. Ma non importa. Perché tutti devono sapere. Perché è impossibile restituire la vita alle vittime, ma si può almeno fare in modo che tutto ciò che è successo non cada nell'oblio. E che il male non rimanga impunito. Un romanzo che ha sorpreso e ha scosso le coscienze, rivelandosi un caso editoriale unico. Uscito in sordina in Spagna, ben presto ha scalato le classifiche vendendo migliaia di copie grazie al passaparola del pubblico. Poi è venuta la consacrazione della critica: la vittoria del Nadal, il premio letterario spagnolo più antico e prestigioso. "Il profumo delle foglie di limone" racconta una storia di amore e di coraggio, di memoria e di colpa, una storia che rimane impressa nell'animo per sempre.

La nostra recensione

Uscito in sordina in Spagna, ha ben presto ha scalato le classifiche vendendo migliaia di copie grazie al passaparola del pubblico. Poi è venuta la consacrazione della critica: la vittoria del Nadal, il premio letterario spagnolo più antico e prestigioso, e la stampa che gli ha dedicato pagine e pagine. A metà strada tra storia di iniziazione e thriller psicologico, Il profumo delle foglie di limone fa incrociare le vite di Fredrik e Karin, una coppia di ex criminali nazisti rifugiatisi nella Costa Blanca spagnola, di Julian, un anziano repubblicano spagnolo che fu imprigionato nel campo di Mauthausen, e di Sandra, una giovane donna sulla trentina che ha scelto di trovare rifugio sulla costa alla ricerca di un angolo di mondo in cui sentirsi ancora viva. Ma ciò che non sa è che per lei il vero inferno sta per cominciare. È grazie alla voce pacata e colma di dolore di Julian, oramai vecchio e debole, ma determinato a smascherare la coppia di criminali e il loro piano diabolico, che Sandra inizia a guardare quei due adorabili vecchietti che la trattano come una figlia con nuovi occhi e capisce che lei e il suo piccolo sono in pericolo. È sempre grazie a Julian, ai suoi ricordi, a ciò che non riesce, che non vuole dimenticare, che l'orrore dello sterminio si ripropone in tutta la sua ferocia, come quando di nascosto osserva i due anziani insieme a Sandra: agivano come se non fossero mai stati davvero coscienti di aver fatto del male; è ancora Julian a cercare uno scopo nel suo odio: l'ultima cosa al mondo che volevo era che se ne andassero all'altro mondo, sfuggendo a me e al mio odio, mentre io non potevo fuggire da loro, da loro che non avevano motivo di odiarmi. Julian non vuole la loro morte, ma la loro vergogna, vuole smascherarli, ma soprattutto vuole qualcosa che sa non potrà mai ottenere: una presa di coscienza, la consapevolezza del male causato, forse un pentimento. Ma non esiste rimorso in chi, nonostante tutto, insiste di avere agito per un bene superiore, per la creazione di un mondo ideale fatto di ordine e purezza. Per Fredrik e Karin, così come per i loro amici, la colpa, i rimorsi e il pentimento sono un freno al progresso dell'umanità. Julian e il suo dolore, Sandra e la sua inconsapevolezza, Fredrik e Karin e le loro mani macchiate del sangue degli innocenti. C'è tutto in questo romanzo che davvero scuote le coscienze, tutte le voci necessarie affinché ciò che è accaduto non cada nell'oblio. E che il male non rimanga impunito.
Athena Barbera

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi stranieri

Editore Garzanti Libri

Collana Narratori moderni

Formato Rilegato

Pubblicato  13/01/2011

Pagine  360

Lingua Italiano

Titolo Originale Lo que esconde tu nombre

Lingua Originale Spagnolo

Isbn o codice id 9788811686620


Traduttore E. Budetta

torna su Torna in cima