Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La rilegatrice di storie perdute
La rilegatrice di storie perdute

La rilegatrice di storie perdute

by Cristina Caboni
pubblicato da Garzanti Libri

14,96
17,60
-15 %
-15% Libri in pronta consegna
17,60
-15% Libri in pronta consegna
Disponibilità immediata.
30 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

La copertina finemente lavorata avvolge le pagine ingiallite dal tempo. Con gesti delicati ed esperti Sofia sfiora la pelle e la carta per restaurare il libro e riportarlo al suo antico splendore. La legatoria è la sua passione. Solo così riesce a non pensare alla sua vita che le sta scivolando di mano giorno dopo giorno. Quando arriva il momento di lavorare sulle controguardie, il respiro di Sofia si ferma: al loro interno nascondono una sorpresa. Nascondono una pagina scritta a mano: è la storia di una donna, Clarice, appassionata di arte e di libri. Un'abile rilegatrice vissuta nel primo Ottocento, quando alle donne era proibito esercitare quella professione. Una donna che ha lottato per la sua indipendenza. Alla luce fioca di una candela ha affidato a quel libro un messaggio lanciato nel mare del tempo, e una sfida che può condurre a uno straordinario ritrovamento chi la raccoglierà. Sofia non può credere al tesoro che ha tra le mani. Quella donna sembra parlare al suo cuore, ai suoi desideri traditi. E decisa a scoprire chi sia, e quale sia il suo segreto. Ad aiutarla a far luce su questo mistero sarà Tomaso Leoni, un famoso cacciatore di libri antichi ed esperto di grafologia. Insieme seguono gli indizi che trovano pagina dopo pagina, riga dopo riga, città dopo città. Sono i libri a sceglierci, e quel libro ha scelto Sofia. Dopo più di duecento anni, solo lei può ridare voce a Clarice. E solo la storia di Clarice può ridare a Sofia la speranza che aveva perduto. Perché la strada per la libertà di una donna è piena di ostacoli, ma non bisogna mai smettere di mirare all'orizzonte.

La recensione del libraio

Cristina Caboni conquista fin dalla prima pagina. Addentrandoci nella lettura, ci ritroviamo immersi in un mondo lontano, in un epoca diversa. Siamo al fianco di una donna determinata e coraggiosa, che nella vita è andata contro le proprie paure, trovando la felicità. Questa donna è Clarice von Harmel e sarà la guida, per tutto il romanzo, di Sofia. Sofia Bauer è una giovane donna che vive a Roma. Roma è la sua città, eppure qui sente di non occupare il posto che vorrebbe: ha un marito che non ama più ma che non intende lasciare, si sente limitata per la mancanza di un lavoro che la gratifichi e, soprattutto, grava su di lei la sensazione di non avere uno scopo nella vita. Un giorno, per caso, girando per Coppedè (la sua città natale) si ritroverà attratta da una piccola libreria che in realtà conosce fin troppo bene perché è quella della sua infanzia. Ecco, nel momento in cui Sofia varcherà la soglia di quel luogo magico come solo una libreria può essere, la sua vita si unirà a quella di Clarice. Clarice è una giovane nobildonna dell’Ottocento, che ha dovuto sopportare le numerose prove che la vita le ha posto davanti, senza mai lasciarsi abbattere. E’ con questa forza che riesce a diventare l’unica rilegatrice donna e, sfruttando questa sua arte, decide di inserire il suo lascito per i posteri all’interno di una trilogia di volumi, il cui reale valore verrà compreso solo da un animo appassionato e coraggioso. Sarà Sofia a ricevere, per caso, il messaggio lasciato da Clarice e, da qui, la ricerca di Sofia diventerà quasi ossessiva: qual è il segreto di Clarice? Perchè è così importante che il mondo lo conosca? Ma in questa ricerca Sofia non sarà sola: avrà l’appoggio dei nonni, degli amici, di quello strano libraio, dell’affascinante Tomaso Leoni e, soprattutto, avrà l’aiuto di Clarice.
Un romanzo avvincente, che ci trasporta in un altro mondo, in un’altra epoca, ad un momento in cui, nonostante la sorte ci sembri avversa, niente e nessuno può decidere per noi. Clarice, in questo romanzo, è l’esempio di come il coraggio può vincere sulla paura e sulle incertezze, facendoci superare lo scoglio che la vita ci pone davanti, permettendoci di ammirare il panorama meraviglioso che questo ci riserva.
Clarice e Sofia rappresentano in questo romanzo il coraggio e la forza di non arrendersi mai: e questo è un insegnamento di cui dobbiamo fare tesoro!"

Susanna Amoroso, Mondadori Bookstore Gallarate (VA)

Questo libro fa parte de I consigli dei librai dei Mondadori Store


 

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Garzanti Libri

Collana Narratori moderni

Formato Rilegato

Pubblicato 12/10/2017

Pagine 296

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788811673644

1 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
1
3 star
0
2 star
0
1 star
0
La rilegatrice di storie perdute ely.101

Elisa Cavandoli - 21/11/2017 19:00

voto 4 su 5 4

A differenza degli altri libri dell'autrice, questo non mi ha preso più di tanto, ma vale comunque la pena di leggerlo perché è una bella storia. La protagonista è Sofia, che esce da un matrimonio travagliato dove per il marito si è messa in secondo piano, ma questa situazione non le va più bene. Entrando per caso in una libreria si imbatte in un vecchio libraio, che le regala una copia abbastanza malandata di uno dei suoi autori preferiti, Christian Fhor. Sofia, che ha la passione per la legatoria, decide di restaurarlo, ma all'interno della copertina trova nascosto uno scritto risalente ad una rilegatrice del 1800, Clarice. Sofia resta subito catturata dalla storia di questa donna, ed anche se è vissuta quasi due secoli prima la sente vicina, al punto di decidere che deve sapere come va avanti la storia narrata da questa donna, ma per farlo deve trovare gli altri due volumi dell'autore. Ad aiutarla ci sarà Tomaso, che di mestiere fa il perito calligrafico con una passione per la ricerca dei libri perduti. I due si erano già incontrati varie volte ma senza mai conoscersi, invece grazie alle dritte del vecchio libraio percorreranno insieme la ricerca dei libri di Fohr, per mettere in luce quello che Clarice nei secoli ha voluto tenere nascosto. Nonostante i motivi che li spingano alla ricerca siano diversi, Sofia e Tomaso sono sempre più vicini, ma lei non è ancora pronta a donare il suo cuore ad un'altro uomo, dopo che con tanta fatica è appena riuscita a riprenderselo grazie al divorzio. Sofia vuole scoprire quello che Clarice ha tenuto nascosto negli anni, ma che ha affidato ai libri di Fohr, mentre Tomaso vuole scoprire se la leggenda che esiste un quarto libro inedito dell'autore è vera, e se magari sono proprio le lettere a svelarne l'ubicazione, perché gli farebbe comodo una ricerca importante visto che il patrigno ha sperperato e perduto tutto quello che avevano. Il romanzo si divide in capitoli dove viene narrata la storia di Sofia e di Tomaso, e la loro ricerca dei libri, mentre in altri capitoli viene raccontata la storia di Clarice, che ricordiamo è vissuta nel 1800 ed in quell'epoca le donne non solo non avevano voce in capitolo, ma non potevano nemmeno imparare un mestiere, mentre lei era una rilegatrice, cosa inusuale a quei tempi, ma Clarice è una donna fuori dagli schemi, ed ho amato la sua parte di narrazione fin dalle prime pagine. Si tratta di un libro che vale davvero la pena di leggere, che non vi cattura dalle prime pagine come hanno fatto gli altri libri dell'autrice, ma che si fanno spazio piano piano durante la lettura, fino ad arrivare che non potete fare a meno di sapere cosa accadrà dopo, se i due protagonisti troveranno i libri e se scopriranno cosa voleva comunicare Clarice. Ma le cose non sono mai come appaiono, ed il colpo di scena che stravolgerà tutta la ricerca arriverà proprio dal passato. Concludo dicendo che tutta la narrazione è piacevole e completa, nonostante sia suddivisa in capitoli in tempo presente e altri in tempo passato, sarà facile seguire il filo della narrazione nello spazio tempo. I personaggi e le ambientazioni sono ben strutturate e tutto il libro segue un percorso narrativo lineare, dove è impossibile inciampare.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima