Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La rivolta del patriziato. Il liberalismo della nobiltà nella Toscana del Risorgimento
La rivolta del patriziato. Il liberalismo della nobiltà nella Toscana del Risorgimento

La rivolta del patriziato. Il liberalismo della nobiltà nella Toscana del Risorgimento

by Thomas Kroll
pubblicato da Olschki

51,00
60,00
-15 %
60,00
Disponibile.
102 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Sulla base di una imponente documentazione l'autore ricostruisce la dura lotta di una parte della nobiltà toscana per riconquistare effettivi spazi di governo contro l'invadenza dell'assolutismo burocratico. La vicenda è particolarmente significativa sia per la centralità dei soggetti coinvolti il ramo cadetto degli Asburgo e un patriziato di grande prestigio e forza economica - sia per l'importanza che i nobili liberal - moderati ebbero nel favorire il successo del Risorgimento e la nascita del Regno d'Italia.

Dettagli

Generi Storia e Biografie » Storia dell'Europa » Storia di altri terrritori » Periodi storici » Storia contemporanea (1700-1900 ca.) » Storia d'Italia e delle Regioni italiane » Storia d'Italia

Editore Olschki

Collana Biblioteca storica toscana

Formato Libro

Pubblicato 24/01/2005

Pagine 550

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788822254108

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "La rivolta del patriziato. Il liberalismo della nobiltà nella Toscana del Risorgimento"

La rivolta del patriziato. Il liberalismo della nobiltà nella Toscana del Risorgimento
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima