Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Una teoria di mercato della moneta
Una teoria di mercato della moneta

Una teoria di mercato della moneta

by John Hicks
pubblicato da Il Mulino

12,29
14,46
-15 %
14,46
Disponibile.
25 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Tirando le fila di cinquant'anni di lavoro intellettuale, al fianco di Keynes, di Kaldor, di Joan Robinson e di tutti gli altri grandi protagonisti dell'epoca dell'"alta teoria", John Hicks, in questo saggio, elabora una teoria della moneta in cui essa è vista come un modo per facilitare il funzionamento dei mercati.

Dettagli

Generi Economia Diritto e Lavoro » Economia » Macroeconomia ed economia monetaria

Editore Il Mulino

Collana Collezione di testi e di studi

Formato Libro

Pubblicato 01/01/1992

Pagine 208

Lingua Italiano

Titolo Originale A Market Theory of Money

Lingua Originale Inglese

Isbn o codice id 9788815031952

Traduttore Leonardo Ditta

1 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Una teoria di mercato della moneta

Anonimo - 18/04/2009 19:39

voto 5 su 5 5

Ragazzi, comprate questo di Hicks prima che sia esaurito!. Bisogna fare così, o altrimenti accingersi a leggere alta teoria solo in inglese. Eh sì, perche l'editoria italiana è pessima!. Normalmente non ristampa mai i grandi lavori di teoria economica, o appartenenti agli altri campi del sapere (p. es. vedi la grande opera del Michels pubblicata per unica volta dal Mulino nel 1966). Ma che cervelli mettono a scegliere cosa pubblicare a livello saggistico teorico? Dei cani, che non sanno nemmeno approffitare dei momenti in cui il mercato sarebbe pronto ad assorbirli (come ora sarebbe per le opere teoriche e storiche fondamentali sui cicli e le crisi economiche: tipo la di Lionel Robbins sulla Grande Crisi, pubblicata da Einaudi -lui Luigi, non la casa editrice- negli anni Trenta, e poi mai più). Questo penoso discorso vale specialmente per i classici del marginalismo e i suoi principale successori. Quasi tutti hanno visto un'unica edizione durante tutto un secolo (il XXesimo).

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima