Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

La variabile Dio. In cosa credono gli scienziati? Un confronto tra George Coyne e Arno Penzias
La variabile Dio. In cosa credono gli scienziati? Un confronto tra George Coyne e Arno Penzias

La variabile Dio. In cosa credono gli scienziati? Un confronto tra George Coyne e Arno Penzias

by Riccardo Chiaberge
pubblicato da Longanesi

12,41
14,60
-15 %
14,60
Disponibile.
25 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Descrizione

Da Castelgandolfo all'Arizona, e da qui fino ai limiti dell'universo, dentro i misteri delle origini e dell'evoluzione. Un affascinante viaggio di Riccardo Chiaberge in compagnia di due grandi scienziati: il cattolico George Coyne, gesuita e astronomo di papa Wojtyla, e il laico Arno Penzias, ebreo tedesco scampato ai lager e premio Nobel della fisica per la scoperta della radiazione cosmica di fondo. Quali sono le radici del secolare conflitto tra Chiesa e scienza? Può uno scienziato essere credente? E' davvero chiuso il caso Galileo? E che argomenti hanno i nemici di Darwin? Sul filo conduttore di un appassionalo scambio di idee, il libro racconta fatti, luoghi e personaggi simbolo alle frontiere tra ragione e religione: la Specola vaticana, la storia di Niels Stensen, il genio dell'anatomia fatto beato da Giovanni Paolo II, il bizzarro museo dei Creazionisti americani, le speranze del Concilio e il richiamo all'ordine di Benedetto XVI. I compagni di viaggio di Chiaberge divergono su molte cose: il Nobel non crede nell'esistenza di Dio e dell'anima, il gesuita considera il lavoro scientifico inseparabile dalla preghiera e dal rapporto col Creatore. Ma almeno su un punto Coyne e Penzias concordano: l'urgenza di un dialogo che superi fondamentalismo e ateismo dogmatico. Fede e scienza non sono incompatibili, devono rispettarsi a vicenda come due sfere autonome di pensiero, e la ricerca deve essere libera da condizionamenti ideologici e religiosi.

Dettagli

Generi Scienza e Tecnica » Opere di divulgazione scientifica , Religioni e Spiritualità » Fede, politica e società » Religione e scienza

Editore Longanesi

Collana Il Cammeo

Formato Rilegato

Pubblicato 01/01/2008

Pagine 194

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788830425569

1 recensioni dei lettori  media voto 4  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
1
3 star
0
2 star
0
1 star
0
La variabile Dio. In cosa credono gli scienziati? Un confronto tra George Coyne e Arno Penzias

Anonimo - 04/01/2009 16:33

voto 4 su 5 4

Non è certo da leggere tutto d'un fiato, però è molto interessante per tutti quelli che sono curiosi e cercano delle risposte invece di credere supinamente. Il confronto tra il cattolico e l'ebreo sulle diverse espressioni della divinità a cui credono è proprio illuminante (anche se l'argomento è ostico, non c'è niente da fare!)

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima