Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

10 romanzi stranieri del 2013 da leggere e regalare a Natale

di Redazione mondadoristore.it


Ed eccoci alla lista dei migliori romanzi stranieri dell'anno - sempre secondo noi, s'intende. Così come per i titoli italiani, anche per gli stranieri è difficile scegliere, perché di libri belli in un anno ne escono tanti. Questi, tra tutti, sono dieci romanzi che ci sono piaciuti molto, e che consigliamo, perché li abbiamo rigorosamente letti con passione.


 

Martin Amis, Lionel Asbo  

product name
- 5 %
20,00 € 19,00 €
- 5 %
20,00 € 19,00 €

Il sottotitolo tuona "Lo stato dell'Inghilterra", ma potrebbe essere riferito al peggio di qualsiasi Paese dei nostri giorni. E' una satira feroce della società attuale, talmetne cinica da risultare irresistibilmente comica. Lionel è il cattivo, ignorante, padrone violento di due pitbull cresciuti a tabasco e carne al sangue. Desnmond, suo nipote, rappresenta il lato buono della società, che con l'educazione e la cultura cerca di superare le difficoltà della vita a Diston, una periferia inglese in cui nessuno si augurerebbe mai di crescere. Bello, corrosivo, divertente, illuminante.

Milan Kundera, La festa dell'insignificanza  

product name
- 5 %
16,00 € 15,20 €
- 5 %
16,00 € 15,20 €

Un divertissement d’autore che riprende uno dei temi preferiti da Kundera, da L’insostenibile leggerezza dell’essere in poi, cioè quel gusto estetico di non prendere nulla sul serio, che rivela la paura di essere ferito dai sentimenti. S’intrecciano pensieri e parole di quattro amici parigini di diverse età ed estrazioni. “Da tempo abbiamo capito che non era più possibile rivoluzionare questo mondo, né riorganizzarlo, né fermare la sua sciagurata corsa in avanti. Non c’era che un solo modo possibile per resistere: non prenderlo sul serio.” Un clima felliniano pervade tutta l’opera, come felliniana è la scena conclusiva nei giardini del Lussemburgo, dove un coro di bambini accompagna l’uscita di scena di Stalin vestito da cacciatore sopra un calesse rosso e giallo.


Kader Abdolah, Il corvo  

product name
- 5 %
9,50 € 9,02 €
- 5 %
9,50 € 9,02 €

Per chi non ha mai letto quest'autore iraniano (al secolo Hossein Sadjadi Ghaemmaghami Farahani), che scrive in olandese, Il corvo è un'ottima occasione per avvicinarlo. Il libro infatti è di ispirazione autobiografica, e racconta la storia di un rifugiato iraniano: dalla falegnameria del padre, fervente musulmano, dove cresce il suo spirito curioso e ribelle, a Teheran, dove giovane universitario entra nella resistenza contro gli ayatollah e, dopo mille avventure, viene salvato in extremis dalla giovane che diventerà sua moglie, fino alla fuga, l'approdo in Olanda e la scommessa di una nuova identità che concili passato e presente. Una prosa che cattura, capace di trasportare il lettore in altre dimensioni, come solo un grande autore è capace di fare.

Khaled Hosseini, E l'eco rispose  

L'afghanistan ieri e oggi, attraverso una storia alla maniera di Kahled Hosseini: ricca di personaggi indimenticabili, come Nila, e di un intreccio di storie e oggetti che aiutano il filo dei ricordi a dipanarsi. Attraverso generazioni e continenti, in un percorso che ci porta da Kabul a Parigi, da San Francisco all'isola greca di Tinos, Khaled Hosseini esplora con grande profondità i molti modi in cui le persone amano, si feriscono, si tradiscono e si sacrificano l'una per l'altra.

J. M. Coetzee , L'infanzia di Gesù  

Questo scrittore sudafricano, non per niente Premio Nobel per la Letteratura nel 2003, ha l'incredibile capacità di reinventare il romanzo. Il suo ultimo lavoro è una sorta di parabola dell’intera vita umana. Provenienti da un mondo lontano e sconosciuto, un uomo e un bambino, Simon e David, approdano in una terra destinata a ospitarli. Si sono conosciuti durante il viaggio. Il loro passato è avvolto nell’oblio, il compito del presente è trovare un tetto, un lavoro per l’uomo e una madre per il bambino. Nel nuovo mondo, però, non c'è spazio per le emozioni ei desideri. "L'infanzia di Gesù" è allo stesso tempo una riflessione radicale sul mistero dell'umano, sul conflitto tra desiderio e felicità, tra Storia e Salvezza, una perturbante interrogazione su come dobbiamo vivere e se mai saremmo in grado di riconoscere il Messia se arrivasse oggi. Ma è anche la storia dell'amore di un "padre" per un bambino...

Zadie Smith, NW  

Dopo il trionfale esordio di Denti bianchi, Zadie Smith si era quasi ritratta in sé stessa. In questo suo ultimo romanzo, invece, torna a essere quella geniale e straripante narratrice che sa plasmare il ritmo e soprattutto i dialoghi con sorprendente efficacia. Il romanzo è uno sguardo tagliente e accurato, accorto e quasi mai scanzonato, sui muri altissimi dell’incomunicabilità sociale, dentro i difficili percorsi di ascesa e di emancipazione dalla working class, un passaggio sempre sofferto e che non garantisce certo la somma felicità.

Hugh Howey , Wool  

product name
- 30 %
14,90 € 10,43 €
- 30 %
14,90 € 10,43 €

Cosa faresti se il mondo fuori fosse letale e l'aria che respiri potesse uccidere? Se vivessi in un luogo dove ogni nascita richiede una morte e le tue scelte possono salvare vite o distruggerle? Questo è il mondo di Wool. In un futuro apocalittico, in un paesaggio devastato e tossico, una comunità sopravvive rinchiusa in un gigantesco silo sotterraneo. Lì, uomini e donne vivono prigionieri in una società piena di regole che dovrebbero servire a proteggerli. Un caso internazionale, tra la fantascienza e il fantasy, nato come eBook autopubblicato, che tra poco diventerà un film diretto da Ridley Scott

Dave Eggers, Ologramma per il re  

product name
- 50 %
18,50 € 9,25 €
- 50 %
18,50 € 9,25 €

C'è un uomo, Alan Clay. E americano, divorziato, ha una figlia da mantenere, un'ex moglie che vive in California, che non intende contribuire in alcun modo alle spese e non fa che ripetergli di comportarsi da uomo. Ma che uomo è Alan Clay? Ha cinquantaquattro anni ed è senza lavoro. Per l'America aziendale è un soggetto inutilizzabile, bizzarro quanto un aeroplano fatto con il fango. La crisi dei mercati e della sua vita privata l'ha lasciato stremato, tendenzialmente ubriaco, con un conto cronicamente in rosso, ma ora non ha scelta: se vuole pagare le tasse del college di sua figlia, deve trovarsi presto un lavoro, e ben pagato. La sua unica chance si chiama re Abdullah, il miliardario sovrano dell'Economic City, un'immensa oasi in mezzo al nulla destinata a diventare la città del futuro. Il compito di Alan è difficilissimo. 

George Sounders, Dieci dicembre  

Bellissimi i racconti di questo autore originale e innovativo, che vale la pena di scoprire. Dieci dicembre è la sua opera che, senza rinunciare alla vena surreale e immaginifica, si avvicina di più al realismo. Accanto a racconti ambientati in laboratori dove si creano improbabili psicofarmaci, o in sobborghi residenziali dove donne moldave o filippine in abiti bianchi penzolano da fili tesi fra gli alberi come decorazioni, ci sono storie di famiglie comuni la cui normalità è turbata dal ritorno di un figlio dalla guerra o dall'irruzione di un malintenzionato: in tutti i casi, i personaggi si trovano a dover scegliere fra l'egoismo e la compassione, l'orgoglio e il sacrificio.

Jumpa Lahiri, La moglie  

product name
- 5 %
18,00 € 17,10 €
- 5 %
18,00 € 17,10 €

Finalista al Man Booker Prize, questo libro racconta una storia ad ampio respiro che alterna l’ambientazione in un sobborgo di Calcutta a quella di una cittadina universitaria americana. Una storia complessa che è riduttivo presentare come un triangolo sentimentale, benchè la protagonista Gauri sia amata da due fratelli, di cui uno è defunto. Subhash, il fratello maggiore, è studioso e riflessivo quanto il minore, Udayan, è impulsivo ed esuberante, e mentre il primo va in Usa a laurearsi in medicina, il secondo si unisce ai gruppi maoisti e viene ucciso dalla polizia. Pur scomparendo poco dopo l’inizio del romanzo, Udayan è il perno psicologico attorno a cui ruotano gli altri personaggi, soprattutto Gauri, moglie di Udayan ma poi sposata da Subash che la porta in America dove nasce la figlia postuma del fratello. Il ricordo del defunto, come quello della terra d’origine, resta una ferita aperta ma sottaciuta, che inibisce la solidarietà di coppia necessaria a tenere unita la famiglia.


Potrebbero interessarti anche



torna su Torna in cima