Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Che c'entra la Medusa con Facebook? E Paul Klee con Twitter? Che relazione esiste tra Baudelaire e i social media? In che senso si può dire che la solitudine è la loro forma fondamentale come ha predetto Allan Poe? Che nesso c'è tra l'avvento delle metropoli e la rete? Perché deve essere ridefinito il concetto di trascendenza?

Questo breve e intenso saggio filosofico del massmediologo tedesco Alexander Pschera risponde a questi interrogativi con una difesa strenua dei social media, un fenomeno che coinvolge 2 miliardi di persone. I social media determinano un ritorno all'immediatezza e all'autenticità andata perduta in una società fondata sul gioco di ruolo. Nel loro spazio tutto è poetico, utopico. È uno spazio sottratto al mercato.

Questo saggio, che si può leggere nel tempo di visione di The Social Network, non solo è un'apologia dei social media, spesso vissuti collettivamente come un fenomeno inquietante, ma è anche un invito a immergersi in quell'esperienza. Per ora lo sta facendo un cittadino su quattro del mondo. Qualcosa significherà? Pschera ne delinea il lato filosofico ed etico.

Dettagli

Generi Informatica e Web » Social media , Psicologia e Filosofia » Filosofia: Specifiche aree » Etica e filosofia morale

Editore Goware

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 17/02/2015

Lingua Italiano

EAN-13 9788867972883

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "2 miliardi. Apologia dei social media"

2 miliardi. Apologia dei social media
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima