Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

È stato un grande piacere e una vera sorpresa ritrovare l'amico d'infanzia dopo oltre un quarantennio senza contatti. Le possibilità di comunicazione legate ai social network hanno fatto il loro dovere pochi anni fa Roberto ha scritto questo romanzo dedicato ai giovani che vi trovano sani punti di riferimento e ai più grandi che possono ripercorrere i loro periodi adolescenziali. Interpreti siamo soprattutto noi amici, con le curiosità, le scoperte, le pulsioni giovanili, i primi amori, i timori, il coraggio che spinge ad andare avanti, tutto questo in uno scorcio di vita degli anni Sessanta.Si tratta di una piacevolissima lettura che riporta nel clima sano e semplice di allora, quando prevalevano i rapporti personali, si usciva in gruppo e si facevano discussioni dal vivo, ci si abbracciava, ci si stringeva la mano, non esistevano le teleconferenze con i sistemi mediatici che sono utili, indispensabili, ma senza fisicità, troppo freddi. In adolescenza gli incontri fra compagnie di amici si facevano preferibilmente nelle case fuori porta, a contatto della natura; avevano come elemento centrale il pranzo con una bella grigliata e un amico che suonava la chitarra con il repertorio dei miti contemporanei: Fabrizio De Andrè, Francesco Guccini, Bob DylanIl romanzo, oltre alle cose tracciate in queste righe, si incentra sul mistero del documento rinvenuto nel museo dell'Archiginnasio a Bologna. Da qui si sviluppa la storia che coinvolge l'Ordine dei Templari e il tesoro di Re Riccardo d'Inghilterra, la storia dei Templari e il processo che determina la loro soppressione.Gli ingegnosi intrecci ideati dall'amico autore per risolvere gli enigmi, sono degni di un consolidato giallista della rinomata scuola bolognese. Entrano in gioco gli scontri fra ordini monastici e sono chiamati in causa importanti personaggi della storia nelle diverse epoche.Nel racconto vengono alla luce i luoghi di Bologna, più e meno conosciuti, il suo essere città delle acque, con i suoi percorsi sotterranei pieni di fascino e di mistero che oggi sono attrattiva storica e turistica, i luoghi sacri, i musei e la meridiana più grande al mondo costruita dall'architetto Cassini, prestigiosa opera posta nella Basilica di San Petronio, anch'essa al centro degli intrighi del romanzo.dalla prefazione di Stefano Bugamel

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Narrativa d'ambientazione storica

Editore Montedit

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 04/01/2018

Lingua Italiano

EAN-13 9788865878460

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "25 - La Grande Meridiana di Cassini"

25 - La Grande Meridiana di Cassini
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima