Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Aristotele e l'infinità del male. Patimenti, vizi e debolezze degli esseri umani
Aristotele e l'infinità del male. Patimenti, vizi e debolezze degli esseri umani

Aristotele e l'infinità del male. Patimenti, vizi e debolezze degli esseri umani

by Arianna Fermani
pubblicato da Morcelliana

24,65
29,00
-15 %
29,00
Disponibile.
49 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin whatsapp

Un Aristotele nuovo e inatteso, attualissimo per capire le nostre vite e il nostro mondo. Il libro mostra come quella aristotelica sia tutt'altro che un'etica pacificata e come l'essere umano sperimenti e compia il male in molti modi. Il confronto serrato con la riflessione di Aristotele sul male morale - estremamente articolata e affascinante nelle etiche, nella retorica e nella metafisica - mette a nudo sofferenze, vizi e debolezze degli esseri umani. Quasi che per Aristotele l'esistenza umana oscillasse tra desiderio di una vita felice e problematicità della sua realizzazione.

Dettagli

Generi Psicologia e Filosofia » Filosofia occidentale e Storia della filosofia » Filosofia occidentale antica: fino al 500 d.C.

Editore Morcelliana

Collana Filosofia. Testi e studi

Formato Brossura

Pubblicato 16/05/2019

Pagine 368

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788837232832

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Aristotele e l'infinità del male. Patimenti, vizi e debolezze degli esseri umani"

Aristotele e l
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima