Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Conclave

Robert Harris
pubblicato da Mondadori

Prezzo online:
10,62
12,50
-15 %
12,50
Disponibile in 4-5 giorni.
21 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App

Il Papa è morto. Dietro le porte chiuse della Cappella Sistina, in completo isolamento, centodiciotto cardinali provenienti da ogni parte del pianeta sono pronti a votare in quella che è l'elezione più segreta del mondo. Sono uomini santi. Ma hanno le loro ambizioni. E hanno tutti dei rivali. Nel corso di settantadue ore uno di loro diventerà la figura spirituale più potente della Terra. Robert Harris permette ai lettori di questo romanzo di entrare nell'universo impenetrabile e segreto del Vaticano, in cui le regole sono sostanzialmente immutate da secoli, creando una storia avvincente che si immerge con inquietante puntualità nei grandi temi che attraversano la società contemporanea.

Dettagli

Generi Gialli Noir e Avventura » Thriller e suspence , Romanzi e Letterature » Legal, Thriller e Spionaggio

Editore Mondadori

Collana Oscar bestsellers

Formato Tascabile

Pubblicato 28/11/2017

Pagine 265

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788804682189

Traduttore A. Raffo

1 recensioni dei lettori  media voto 3  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
1
2 star
0
1 star
0
Conclave librisenzagloria

Libri Senza Gloria Blog Pop Nerd - 21/12/2019 07:42

voto 3 su 5 3

Conclave, il titolo del romanzo di Robert Harris del 2016 è identico al titolo del romanzo di Roberto Pazzi del 2001. Ovviamente identica è anche la tematica papale Conclave di Harris è un thriller atipico: cardinalizio eppure psicologico e spionistico, molto ben documentato (lautore ha visitato i luoghi di cui parla, ha raccolto la testimonianza di un cardinale che ha partecipato a un conclave), si muove attraverso le stanze del potere a suon dì cliffhanger (con un finale inaspettato) e citazioni bibliche (a un certo punto scambiate segretamente tra cardinali per mezzo di pizzini). La strada tra Casa Santa Marta e la Cappella Sistina è quella maggiormente percorsa, in un senso e nellaltro, dai cardinali chiamati a riunirsi per eleggere il nuovo successore di San Pietro. Tra fumate nere, rapporti riservati (occultati o ritirati) e macchinazioni, complotti politici e vari sospettati, estratti conto dello IOR e suore che sanno troppo, Harris ci svela trame e scenari strategici di uno dei più segreti e potenti Stati mondiali, quello Vaticano. Quello qui tratteggiato è uno Stato Vaticano dove tutti hanno dimenticato il latino (e con esso lo Spirito Santo) ma rimangono incastrati dalle tante regole dellorganizzazione da Harris perfettamente spiegate a noi umili lettori. Fa specie constatare come dei 118 cardinali partecipanti al conclave, nel mezzo dei rappresentanti delle nazioni del mondo, ce ne sia una moltitudine rappresentante delle sole città-stato italiane: Milano, Venezia, Genova, Bologna, Palermo, ecc. Tutto ciò a testimonianza del grande peso rivestito tuttoggi dal Bel Paese sullo Stato Vaticano, e di come sia ancora impensabile lo spostamento della sede pontificia lontano da Roma. Non a caso gli italiani, se sono numericamente superiori, sono anche i più divisi, cosa che rende alquanto complicato eleggere un nuovo Papa italiano. Fra i cardinali elettori e al contempo fra i papabili candidati, spiccano: il cardinal Tedesco, patriarca di Venezia, frontleader degli inflessibili principi della Chiesa; il canadese cardinal Tremblay, in parte americano e in parte francofono, luomo con il piede in due scarpe, e quindi frontleader del compromesso tra conservatorismo e liberalismo; il nigeriano Joshua Adeyemi, appoggiato dagli altri africani per i suoi interventi sociali, malvisto dagli altri ecclesiastici occidentali per le sue posizioni omofobe. E poi cè lui, larcivescovo Vincent Benìtez di Bagdad, cardinale eletto in pectore dal Papa morente e che non compare in alcun registro ufficiale: nella realtà se la nomina non viene confermata nel concistoro e resa pubblica allora diventa efficace (successe davvero con Giovanni Paolo II), ma nella finzione Benitez può tranquillamente esercitare il suo diritto di voto in conclave...

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima