Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Confessioni
Confessioni

Confessioni

by Dario Lessa
pubblicato da Leucotea

8,41
9,90
-15 %
9,90
Disponibile a partire dal 20/08/2018.
17 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

E ora so, ora apprendo che tutte quelle opportunità sbocciate nel fertile orto della primavera della vita non torneranno mai più. Una traccia di riflessioni di Leonardo Levante, protagonista del libro, incerto sulla sua identità, sul presente, sul futuro. Personaggio funambolico in bilico tra un filo teso al massimo, sempre al limite di rottura e uno spiraglio di redenzione con disperato bisogno di un senso alla propria vita.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi italiani

Editore Leucotea

Formato Brossura

Pubblicato 20/04/2012

Pagine 95

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788897770039

1 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Confessioni

Anonimo - 31/07/2012 10:35

voto 5 su 5 5

È uno stile densissimo quello che caratterizza la scrittura di questo romanzo. Neanche cento pagine, eppure ci sono dentro ben due mondi. Uno quello esteriore, il coevo, l'era contemporanea, quella vuota dimensione nella quale l'uomo moderno è ormai incastrato, posseduto com'è dalle cose che possiede e schiavo di un progresso psichedelico che paradossalmente sembra portare ad una vera e propria involuzione. L'altro è il mondo più profondo ed intimo che abita un uomo, Leo Levante il protagonista, il quale, grazie ad una coscienza restia ad abbassare la guardia, si denuda, si auto incide e senza pudore mostra le proprie viscere, sottoponendosi ad un giudizio, il proprio, che non stenta ad essere severo ed indulgente nello stesso tempo. Leo ha 37 anni, è un uomo tormentato e cinico, appassionato e autoironico. Ora lavora in un pub, ma ha cambiato molti lavori in passato, ha costruito una vita e poi l'ha inesorabilmente distrutta, perché è questo che capita vivendo. Ha acquisito dure consapevolezze e perso futili certezze. Leo è uno, nessuno e tutti gli altri, un uomo dalle qualità pirandelliane che, grazie al proprio conflitto interiore, riesce a fornire le inconsapevoli risposte a quella innumerevole serie di interrogativi che tanto lo tormentano, in una sana inquietudine che traccia i segni di una vaga coscienza collettiva. Decisamente originale lo stile narrativo, quasi febbricitante, pagine piene di sostantivi e poi altri zeppe di aggettivi, eppure ogni cosa è lì, di facile accesso, di esaltante condivisione, incredibile come la lingua italiana resa fuori dagli schemi liberi i pensieri dall'omologazione. E allora arriva dritta come un pugno allo stomaco quella voce maschile che narra di sé, semplicemente per essere compreso da se stesso e dagli altri. C'è in tutto questo qualcosa che appartiene fortemente ad un'intera generazione ed allora, una volta di più, leggere un libro è come farsi leggere, pertanto che voi siate da una parte o l'altra della copertina, non vi resta che perdervi, a volte sorridendo, talvolta provando quel senso di rabbia impotente, in queste deliranti quanto mai lucide Confessioni.(N. Stecconi)

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima