Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Quando Dante fu allontanato da Firenze, divenne chiara in lui la finalità che la letteratura doveva avere nella società e nel modello di vita elevato degli individui. Tra il 1303 e il 1308 scrisse quindi 'Il convivio', che è una vera e propria enciclopedia di ciò che un uomo che vuole dedicarsi all'attività pubblica deve conoscere anche se non è riuscito a compiere degli studi regolari. E anche se il titolo deriva da una parola latina, 'convivium' che significa banchetto, è scritto in lingua volgare proprio perché potesse essere capita anche da chi non aveva studiato il latino. E' anzi qui che l'italiano come lo conosciamo oggi prende per la prima volta forma: il Poeta si lancia in una difesa del volgare, ritenuto superiore al latino per nobiltà e bellezza stilistica. Con uso di metafore e similitudini vengono trattati i tre temi fondamentali dell'opera: la discussione sull'essenza della nobiltà, l'elogio della filosofia e la difesa della lingua volgare. La lingua che parliamo tuttora nasce precisamente da queste pagine. All'interno - come in tutti i volumi Fermento - gli "Indicatori" per consentire al lettore un agevole viaggio dentro il libro.

Dettagli

Generi Psicologia e Filosofia » Filosofia occidentale e Storia della filosofia

Editore Fermento

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 28/05/2015

Lingua Italiano

EAN-13 9788869970160

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Convivio - testo in italiano volgare"

Convivio - testo in italiano volgare
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima