Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Criminali di guerra italiani. Accuse, processi e impunità nel secondo dopoguerra
Criminali di guerra italiani. Accuse, processi e impunità nel secondo dopoguerra

Criminali di guerra italiani. Accuse, processi e impunità nel secondo dopoguerra

by Davide Conti
pubblicato da Odradek

17,00
20,00
-15 %
20,00
Disponibile a partire dal 21/08/2018.
34 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Attraverso un'ampia mole di documenti ufficiali, il libro opera una ricognizione dei crimini di guerra commessi dal regio esercito durante l'occupazione italiana in Albania, Jugoslavia, Urss e Grecia e di cui le alte gerarchie militari avrebbero dovuto rispondere alla fine della guerra. Più precisamente, illustra le trattative, gli accordi, le politiche dilatorie attuate dal governo di Roma per giungere a eludere ogni forma di sanzione giuridica ai danni dei vertici del proprio esercito cosicché i mancati processi, le assoluzioni e la generale impunità ha permesso la narrazione auto-assolutoria degli italiani "brava gente".

Dettagli

Generi Politica e Società » Guerra e difesa , Storia e Biografie » Storia militare » Storia: opere generali

Editore Odradek

Collana Collana blu. Storia e politica

Formato Brossura

Pubblicato 31/01/2011

Pagine 344

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788896487143

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Criminali di guerra italiani. Accuse, processi e impunità nel secondo dopoguerra"

Criminali di guerra italiani. Accuse, processi e impunità nel secondo dopoguerra
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima