Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

È veramente finita l'epoca dei segreti? Come dobbiamo relazionarci con i meccanismi di controllo della nostra vita quotidiana? C'è spazio per un ottimismo della tecnologia?
Lo scandalo PRISM (programma di sorveglianza) e lo strapotere di colossi come Amazon, Facebook o Google pongono nuove domande sulla difesa della privacy. In "Dataismo. Critica della morale anonima", il saggista tedesco Alexander Pschera propone un'originale e provocatoria apologia della società digitale e sottopone la morale anonima di Internet a una critica tagliente.

Scrive Pschera: «Oggi, conservatori e progressisti di sinistra concordano ampiamente nella critica alle strutture digitali "totalitarie", ma al contempo non hanno da opporre a queste strutture niente di più di un schizzo di una democrazia tardo-borghese scossa nei fondamenti senza un accenno visionario, una deformata cultura industriale capitalista e una forma di sfera privata post-moderna totalmente corrotta e orientata all'esperienza. Il nostro rapporto con il mondo dei dati che ha assorbito il mondo della politica, della medicina e della cultura, è profondamente governato dalla paura. Noi abbiamo paura di perdere qualcosa, che ci sfugga qualcosa senza vedere il guadagno produttivo che può derivare per la nostra società dalla racconta e dall'analisi dei dati. Un progetto alternativo vede il volto umano nei big data. Formulare una libertà priva di paura nella sua proiezione etica è il compito primario della nuova disciplina post-accademica del Dataismo».

Dettagli

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Dataismo. Verso i Big Data"

Dataismo. Verso i Big Data
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima