Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Dietro le quinte delle mie paure. Come gli attacchi di panico mi hanno cambiato la vita

Paola Perego
pubblicato da Piemme

Prezzo online:
16,05
16,90
-5 %
16,90
Disponibilità immediata. la disponibilità è espressa in giorni lavorativi e fa riferimento ad un singolo pezzo
32 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App

Non sempre i mostri hanno l'aspetto di un orco, con artigli e denti aguzzi. Talvolta i mostri sono invisibili, impalpabili. Per Paola Perego, come per tante persone, il mostro sono stati gli attacchi di panico. Durante un attacco di panico ci si sente morire. E un'esperienza che mette allo scoperto la nostra parte più intima, più vulnerabile e in qualche modo più misteriosa: chi non ne ha mai avuto uno fatica a capire, e chi lo ha provato, spesso, se ne vergogna. Ecco perché Paola ha deciso finalmente di raccontare senza filtri la sua vita, in cui tra successi, amori, amicizie e due splendidi figli si è insinuato il tormento della "paura della paura". Il dolore fisico può essere straziante, ma almeno lo puoi individuare e contenere. Con l'attacco di panico, invece, la paura non puoi afferrarla, l'ansia non puoi arginarla, è là che ti sovrasta e tu non sai nemmeno da dove arrivi. Né tu, né tantomeno chi ti sta intorno. E così il Mostro ha impedito a Paola di fare anche le cose più semplici, come guidare, uscire da sola, farsi la doccia quando in casa non c'era nessuno. La fissava anche dietro le quinte: a volte ha persino fatto irruzione sul set dei suoi lavori più importanti. Questo libro è una raccolta di vittorie e sconfitte, emozioni e paure raccontate a cuore aperto, che vuole far luce su un male molto comune, ma di cui ancora oggi in tanti si imbarazzano. Eppure, condividere il racconto degli attacchi di panico con chi ha vissuto le stesse sensazioni, affrontarli a testa alta, può regalare una straordinaria consapevolezza. E portare a una vera "liberazione", proprio come è accaduto a Paola. Prefazione di Giancarlo Leone.

Dettagli

Generi Storia e Biografie » Biografie Diari e Memorie » Biografie e autobiografie » Memorie , Romanzi e Letterature » Diari, Lettere, Memorie , Psicologia e Filosofia » Psicologia » Problemi personali , Salute Benessere Self Help » Self Help » Ansia e fobie

Editore Piemme

Formato Rilegato

Pubblicato 12/05/2020

Pagine 182

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788856675351

1 recensioni dei lettori  media voto 3  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
1
2 star
0
1 star
0
Dietro le quinte delle mie paure. Come gli attacchi di panico mi hanno cambiato la vita profumodicarta

-

voto 3 su 5 "Pensa che in tv mi stavi pure antipatica". La frase della ragazza aiutata da Paola e descritta nel libro non poteva essere più azzeccata per iniziare questa mia recensione. Non sono un fan della Perego né guardo molta tv. Mi sono avvicinato al libro in maniera piuttosto scettica, attirato più dal tema dell'ansia che dal personaggio televisivo in sé. Come la ragazza del libro, anch'io trovavo Paola algida, fredda, distaccata e pure un po' snob. Almeno: questo è quello che traspare in tv. Dentro questo libro ho trovato tutta un'altra persona: sensibile, riflessiva, empatica. Qualità che purtroppo sono eclissate dall'ansia e dalla paura del giudizio degli altri. L'ansia purtroppo è una brutta bestia, un Mostro invisibile e fluido che si muove nel tuo corpo attaccando ora la testa, ora lo stomaco, ora la gola.. Viene senza invito e comanda lui il tuo corpo. Chi non l'ha provato difficilmente capisce e riduce la cosa ed un semplice eccesso di emozioni mal tenuti a bada da una persona troppo debole di carattere. Un plauso a Paola dunque perché in questo libro si apre e racconta cose di sé molto delicate. Non è facile e non è da tutti ammettere di avere questo problema (fino a pochi anni fa argomento tabù riservato più che altro agli ambienti dei manicomi...). E' difficile ammettere di aver passato una vita ad assumere farmaci contro il "mal-di-vivere" che ti aiutano ma ti alienano dal mondo reale. Grazie Paola perché ci sproni a non chiuderci in noi stessi ma a dire al mondo: ho un problema, mi puoi aiutare? E davvero scopriamo che non siamo isolati con il nostro male ma abbiamo molte persone attorno a noi che quel Mostro lo hanno vinto e ci possono aiutare.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima