Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Dreamland forest
Dreamland forest

Dreamland forest

by Romina Casagrande
pubblicato da Nulla Die

17,00
20,00
-15 %
20,00
Disponibile a partire dal 21/08/2018.
34 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Cosa accade quando il tuo più mortale nemico condivide lo stesso tuo sangue, tanto simili da essere fratelli? Simaril è un gatto, soltanto un cucciolo alle prese con una forma e un luogo che non gli appartengono. Ma la sua anima è antica di secoli e conosce un segreto che a nessun umano potrà mai essere svelato. E non è un caso se il suo vagabondare tra le ere lo porta in un villaggio nascosto al resto del mondo da un'impenetrabile foresta. Dove gli uomini adorano una strana, capricciosa Dea. Tra le ombre della foresta di sacre querce Simaril troverà una creatura preziosa, l'ultima della sua specie. Forze oscure, antiche come il mondo, sono sulle sue tracce. Forze che insinuano il dubbio e confondono le menti, nutrendosi di vite. Soltanto una scelta potrà salvare il suo protetto. Ma come ogni scelta richiederà un sacrificio e un prezzo da pagare.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Fantasy , Fantasy Horror e Gothic » Fantasy

Editore Nulla Die

Collana Fantastica

Formato Brossura

Pubblicato 10/01/2011

Pagine 194

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788897364542

1 recensioni dei lettori  media voto 3  su  5
Scrivi una recensione
5 star
0
4 star
0
3 star
1
2 star
0
1 star
0
Dreamland forest clodydellalocanda

clodydellalocanda - 16/06/2014 20:49

voto 3 su 5 3

Un libro senza infamia e senza lode. Lautrice ha scelto come sfondo storico lAlto Medioevo, scenario di lotte di potere e tradimenti per imporre la religione cristiana su quella pagana, e la regione chiamata Raetia. Ho apprezzato il fatto che la scrittrice si sia ispirata alla storia mescolata alla leggenda legata alla sua terra dorigine. Raetia non è altro che il nome latino di Rezia, che in antichità era una regione abitata dai Reti, un popolo di origine etrusca costretto a ritirarsi sui monti alpini in seguito alle invasioni celtiche nel nord Italia. La Rezia corrispondeva ad una zona adesso compresa tra Svizzera, Baviera, Svevia, Austria, Trentino Alto Adige, provincia di Belluno ed alcune valli della Lombardia settentrionale. Proprio perchè mi è piaciuto questo approccio folcloristico, non mi sarebbe dispiaciuto un maggiore approfondimento delle costumanze del popolo che viveva nel polmone verde di Monte Sole. La scrittura è disinvolta e piacevole, anche se a volte inciampa, a parer mio, in alcune descrizioni eccessivamente ricercate e ridondanti, su scene tra l'altro nemmeno troppo importanti. Al contrario, alcuni fatti che hanno maggiore peso vengono risolti sommariamente in poche righe. Inoltre alcuni comportamenti e reazioni dei personaggi in determinate situazioni, non li ho compresi affatto, mi sono sembrati estremamente innaturali e poco convincenti. Durante tutta la lettura ho sempre avuto l'impressione che mancasse qualcosa, purtroppo non sono riuscita a farmi coinvolgere dalla storia. Secondo me questo romanzo contiene vari elementi di grande fascino, delle qualità con buone potenzialità, che però non sono state pienamente sfruttate. Un libro senza infamia e senza lode.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima