Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Fai la nanna, piccolo bastardo!
Fai la nanna, piccolo bastardo!

Fai la nanna, piccolo bastardo!

by Ron Biber
pubblicato da Aliberti

12,00
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App
Esaurito
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin whatsapp
Esaurito
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin whatsapp

Dopo la prima edizione italiana del 2007, torna in una nuova versione, debitamente aggiornata e ampliata, il manuale di puericultura più pazzo del mondo. Se è vero, infatti, che l'insonnia dei bambini piccoli "è uno dei più pressanti problemi della società contemporanea", come scrive Ron Biber, questo ormai leggendario volumetto offre una soluzione praticamente geniale del problema. Il punto di vista di Ron Biber è ormai noto. Non dovrete più considerare il vostro pupetto "come un dolce agnellino da lenire e accontentare in tutto, ma come quello che la scienza e l'esperienza ci insegnano essere: uno cui non frega niente se voi non dormite, anzi, che ci gode a non farvi dormire". Di conseguenza, quella del sonno è una battaglia in cui voi genitori dovrete utilizzare le stesse armi del nemico (il vostro Piccolino): l'astuzia, la malizia, qualche volta anche la necessaria perfidia... In questa nuova edizione compaiono alcuni capitoli assolutamente inediti, che rendono il manuale biberiano - se mai fosse possibile - ancora più completo. Biber esplora il ruolo della musica, e dei nuovi idoli del pop internazionale e nostrano, come coadiuvanti al sonno dei bambini. L'aggiornamento sulle figure dei politici, che possono con i loro discorsi e la loro sola presenza in televisione indurre all'addormentamento anche i soggetti più restii. E un'antologia delle lettere più divertenti e improbabili ricevute da Ron Biber nei cinquant'anni della sua strampalata carriera.

Dettagli

torna su Torna in cima