Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Fare la differenza. Educazione di genere dalla prima infanzia all'età adulta

by Rossella Ghigi
pubblicato da Il Mulino

Prezzo online:
9,35
11,00
-15 %
11,00
Disponibile.
19 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App

In una scuola dell'infanzia vengono proposte bambole ai bambini e camion giocattolo alle bambine. In una primaria si parla di famiglie con due papà e due mamme. In una secondaria si realizza un documentario sulle persone transgender: esperienze educative sul tema del genere si stanno moltiplicando nel nostro paese, alimentando accesi dibattiti tra insegnanti, educatori, genitori e amministratori pubblici, oltre che sulla stampa. Ma cosa si intende esattamente per educazione di genere? Quali sono le ragioni dei sostenitori e quelle degli oppositori? E davvero una novità? Una cosa è certa: disfare la disuguaglianza significa davvero fare la differenza.

Dettagli

Generi Famiglia Scuola e Università » Educazione, Scuola e Università » Filosofia e teoria dell'educazione , Politica e Società » Studi di Genere e gruppi sociali » Omosessuali Gay e Lesbiche

Editore Il Mulino

Collana Farsi un'idea

Formato Brossura

Pubblicato 02/05/2019

Pagine 135

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788815283221

1 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Fare la differenza. Educazione di genere dalla prima infanzia all'età adulta ireneonair

ireneonair - 28/06/2019 17:31

voto 5 su 5 5

Farsi un'idea con gli strumenti della sociologia in concerto con la pedagogia così da "Lavorare sulla differenza per intervenire sulla disuguaglianza". E la pedagogia in questo saggio non si lascia circoscrivere dal periodo scolare ma riguarda tutti e di tutte le età. Un saggio da tenere a portata di mano quando mancano le parole giuste per intervenire quando sentiamo evidente e stridente la confusione fra termini come sesso e genere. Un libro alleato chiaro e documentato che costruisce strade indicando dove "adottare strategie per ridurre la cristallizzazione delle nostre generalizzazioni e la loro impermeabilità all'esperienza". Questo libro dirada le nebbie di un argomento caldo come il "gender", caricato di demoniaca possessione, sgombra il campo con la forza della ricerca attenta, curata, fruibile che dà il nome alle cose, anche a quelle entrate nella norma dei comportamenti fra adulti e fra bambini e adulti. Un paragrafo dopo l'altro dà i contorni alle ombre che così smettono di essere riserva aurea della paura ma forniscono profondità alle figure necessarie per comprendere e vedere nitidamente cosa è genere, disuguaglianza, urgenza di "rinegoziare i significati che diamo per acquisiti". Prima di chiamare a raccolta educatori e specialisti con sguardo atterrito chiedendo "Gioca con le bambole, sarà gay?" devo accorgermi di quanto crei disuguaglianza il punto della stanza dal quale guardo il film con la creatura: fa la differenza detenere il ruolo di chi sta sul divano rispetto a chi sta dietro l'asse da stiro aperto. #ZiaIrenedixit

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima