Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Favole siciliane di Giovanni Meli trascritte e tradotte. Testo siciliano a fronte
Favole siciliane di Giovanni Meli trascritte e tradotte. Testo siciliano a fronte

Favole siciliane di Giovanni Meli trascritte e tradotte. Testo siciliano a fronte

by Giovanni Meli
pubblicato da Di Girolamo

11,05
13,00
-15 %
13,00
Disponibile.
22 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

L'attualità di quanto scrive Giovanni Meli nel suo bestiario è sorprendente. A parlare sono gli animali dotati di ironia, conoscenza, coscienza e senso critico. E una lettura necessaria per la crescita umana, sociale e culturale di ogni "uomo" che voglia definirsi tale. Il siciliano adoperato dal poeta è quello di fine Settecento e riporta, talvolta, dei termini in disuso e anche parole che non hanno un esatto corrispettivo in italiano. La traduzione è stata fatta con l'intento di rispettare il significato letterale, la metrica, le rime (anche con assonanze e consonanze), tenendo in considerazione le differenze linguistiche e grammaticali tra il siciliano e l'italiano.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Poesia

Editore Di Girolamo

Collana Promemoria

Formato Brossura

Pubblicato 18/07/2018

Pagine 267

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788897050650

Traduttore S. Favarò

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Favole siciliane di Giovanni Meli trascritte e tradotte. Testo siciliano a fronte"

Favole siciliane di Giovanni Meli trascritte e tradotte. Testo siciliano a fronte
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima