Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Antonio Gramsci (Ales, Cagliari 1891- Roma 1937), deputato comunista del Parlamento italiano, fu arrestato l'8 novembre 1926 per ordine di Mussolini e condannato a 20 anni di carcere. In cella si dedicò allo studio del tedesco e tradusse alcune fiabe dei fratelli Grimm, con l'intento di regalarle ai figli della sorella Teresina. Il regolamento carcerario, tuttavia, impedì a Gramsci di spedire ai nipotini le traduzioni, che furono in seguito pubblicate solo nel 1980.In questa edizione, seguono alle traduzioni alcuni raccontini e aneddoti della vita dell'autore, molti dei quali scritti da Gramsci nelle lettere inviate ai familiari durante la lunga prigionia.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Fiabe, miti e leggende

Editore Ledizioni

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 15/04/2014

Lingua Italiano

EAN-13 9788867052189

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Fiabe dei fratelli Grimm, apologhi e raccontini torinesi, di Ghilarza e del carcere"

Fiabe dei fratelli Grimm, apologhi e raccontini torinesi, di Ghilarza e del carcere
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima