Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Giuseppe Giusti. «E trassi dallo sdegno il mesto riso»
Giuseppe Giusti. «E trassi dallo sdegno il mesto riso»

Giuseppe Giusti. «E trassi dallo sdegno il mesto riso»

by Luigi Angeli - Emanuel Carfora - Giampiero Giampieri
pubblicato da Settegiorni

9,50
10,00
-5 %
10,00
Disponibile.
19 punti carta PAYBACK
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp
Aggiungi al carrello
Consegna gratuita con spesa totale superiore a 24€
facebook tweet linkedin google whatsapp

Il libro, patrocinato dal Museo della Città e del Territorio di Monsummano, è un omaggio al poeta monsummanese Giuseppe Giusti, troppo spesso considerato dalla critica un letterato minore. Giampieri si incentra sugli aspetti letterari, oltre che biografici del Giusti, utilizzando come chiave di lettura la sofferenza interiore del poeta stesso. Angeli illustra, per mezzo di lettere significative tratte dall'Epistolario, ma ampliando la ricerca anche alle Lettere familiari e alla cronaca dei fatti di Toscana, il suo rapporto con gli altri e con il mondo circostante. Carfora, infine, ricostruisce, partendo dalle celebrazioni per il centenario della nascita (1909), tutte le commemorazioni di quei giorni, avvenute oltre che a Monsummano, anche a Montecatini Alto e Pescia. Poi, utilizzando frammenti delle lettere, disegna la situazione familiare del poeta, i suoi rapporti con il padre, con lo zio, la storia della famiglia Giusti a Monsummano e i loro rapporti con la Valdinievole.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Storia e Critica letteraria » Letteratura dal 1900 » Poesia e poeti

Editore Settegiorni

Formato Brossura

Pubblicato 12/03/2010

Pagine 144

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788889314647

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Giuseppe Giusti. «E trassi dallo sdegno il mesto riso»"

Giuseppe Giusti. «E trassi dallo sdegno il mesto riso»
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima