Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Giustificare il genocidio. La Germania, gli Armeni e gli Ebrei da Bismarck a Hitler - Stefan Ihrig
Giustificare il genocidio. La Germania, gli Armeni e gli Ebrei da Bismarck a Hitler - Stefan Ihrig

Giustificare il genocidio. La Germania, gli Armeni e gli Ebrei da Bismarck a Hitler

Stefan Ihrig
pubblicato da Guerini e Associati

Prezzo online:
33,25
35,00
-5 %
35,00
Disponibilità immediata. la disponibilità è espressa in giorni lavorativi e fa riferimento ad un singolo pezzo
66 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carte Cultura e Carta Docente

Il Metz Yeghérn (il Genocidio Armeno) e la Shoah hanno legami molto profondi. Purtroppo, però, queste connessioni sono spesso ignorate, trascurate o silenziate. La politica estera di Bismarck e Guglielmo II, volta ad assicurare la grandezza tedesca, scelse di stringere relazioni d'acciaio con l'Impero ottomano, ormai in declino. Gli armeni, alla ricerca dell'indipendenza dal dominio turco, divennero un problema anche per la Germania. Dal 1890 in poi, la Germania si abituò così a giustificare violenze efferate contro gli armeni, accettandole come una necessità politica. Dopo la Prima guerra mondiale, dopo lo sterminio degli armeni, nazionalisti tedeschi e nazisti prima negarono e poi «giustificarono» il Genocidio. Nessuna storia del Ventesimo secolo dovrebbe ignorare le connessioni profonde, dirette e inquietanti tra Shoah e Metz Yeghérn, con le loro ripercussioni tutt'altro che marginali sull'attualità, spesso insidiosa o tragica.

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Giustificare il genocidio. La Germania, gli Armeni e gli Ebrei da Bismarck a Hitler"

Giustificare il genocidio. La Germania, gli Armeni e gli Ebrei da Bismarck a Hitler
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima