Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Guida galattica per gli autostoppisti

Douglas Adams
pubblicato da Mondadori

Prezzo online:
11,87
12,50
-5 %
Tuffati nella lettura
12,50
Tuffati nella lettura
Disponibile in 1-2 settimane. la disponibilità è espressa in giorni lavorativi e fa riferimento ad un singolo pezzo
24 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App

Lontano, nei dimenticati spazi non segnati sulle carte del limite estremo e poco à la page della Spirale Ovest della Galassia, c'è un piccolo e insignificante sole giallo. A orbitargli intorno, alla distanza di centoquarantanove milioni di chilometri, c'è un piccolo, trascurabilissimo pianeta azzurro-verde. Quel pianeta sta per essere distrutto, per lasciare il posto a una gigantesca circonvallazione iperspaziale...

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Fantascienza , Fantasy Horror e Gothic » Fantascienza

Editore Mondadori

Collana Oscar fantastica

Formato Tascabile

Pubblicato 24/04/2018

Pagine 168

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788804689904

Traduttore L. Serra

2 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
2
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
Guida galattica per gli autostoppisti librisenzagloria

-

voto 5 su 5 Douglas Adams è stato uno scrittore, sceneggiatore e umorista britannico, con un passato di scarso successo come showrunner per un paio di stagioni di Doctor Who. Ma a soli venticinque anni Douglas propose un azzardo che avrebbe generato una popolare serie da oltre 15 milioni di copie vendute in tutto il mondo e che gli avrebbe assicurato unimportante influenza sugli autori (non solo nerd) dellultima parte del `900 (vi dice qualcosa Neil Gaiman?). Nata inizialmente come serie radiofonica di fantascienza per la BBC Radio 4 (podcast direbbe oggi qualcuno), Guida galattica per gli autostoppisti venne trasmessa a puntate a partire dal 1978: dopo una prima stagione di sette episodi, ne arrivò unaltra da cinque episodi nel 1980, ma bisognerà attendere molti anni per assistere alle ultime tre stagioni del ciclo (nel 2004 e nel 2005). Solo successivamente (grazie alla sua incredibile e immediata popolarità) la saga venne adattata in una miniserie televisiva (1981), in una serie di libri, oltre che in un videogioco (unavventura testuale della Infocom) e in un film per il cinema. Guida galattica per gli autostoppisti è un cult, sin da subito un manifesto della controcultura grazie anche alle tematiche trattate, dalla salvaguardia ambientale al discorso sulleguaglianza e sullinclusività. Leggere il disastroso susseguirsi di sfortunati eventi che compongo questa rocambolesca avventura è un vero spasso. Forse perché la scrittura risente della velocità e della semplicità della parola radiofonica e ci coinvolge come in un inarrestabile flusso di coscienza. Le scene allucinate sono cadenzate in modo da mantenere costante la surrealtà dinsieme, condita a suon di humour britannico, satira di costume alla Monty Python, neologismi strampalati, unironia sottile e uno slapstick lessicale (resi per Mondadori dalla traduzione di Laura Serra) che ci ricordano il nostrano Stefano Benni. Non bisogna soffermarsi sulla profondità psicologica dei personaggi, quanto sulla loro assurda comicità e come tentino continuamente di rubarsi la scena lun laltro. Sono extraterrestri che rappresentano i lati più caricaturali dellessere umano, macchiette sarcasticamente pilotate da Adams che, con riferimenti geniali, provoca e punzecchia la nostra società terrestre stimolando la nostra riflessione. Lo fa disseminando le sue critiche fra un caleidoscopio di invenzioni che rimangono impresse non tanto per la loro capacità previsionale quando per la loro stupidità. Non fantascienza classica, ma buffa e a suo modo adorabile. Se allinizio della lettura non vi convince, lasciatevi comunque conquistare dal ritmo, e può darsi che lamerete! Per tutte le età...
Guida galattica per gli autostoppisti un_berto_eco

-

voto 5 su 5 Questo è un libro che avreste dovuto già aver letto... però, nell'altra edizione (copertina nera, una macchina americana, un paio di tralicci, un pollice per un passaggio) che è di 236 pagina. Questa qui (don't panic fucsia) è una spilorciata di mondadori, che per risparmiare un po' di carta, edita 160 pagine. Siccome il libro l'abbiamo già letto tutti, questo non è un problema, ma font e spaziature rendono questa edizione illeggibile. Non so se ciò ha a che fare con il pesce babele.

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima