Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Chi è l'Hipster? Perché è tanto odiato? È una sottocultura o rappresenta il mainstream?
Questo libro compie un'archeologia del termine "Hipster", un viaggio a ritroso nel tempo per capire da dove viene questa parola, cosa significava alle origini, perché è così importante e perché non è solo un epiteto dispregiativo per definire giovani bianchi barbuti, dotati di baffi alla Cecco Beppe e montature di occhiali spesse che pedalano su bici a scatto fisso mentre ascoltano musica con cuffie giganti. Facile liquidare il fenomeno Hipster come una semplice manifestazione di elitismo, frivolezza e finto savoir faire; era facile anche trent'anni fa liquidare il punk e il reggae come nonsense o distrazioni irrilevanti. Eppure, come il punk e il reggae esplosi nell'Inghilterra proletaria degli anni '70 raccontavano qualcosa della crisi sociale della società tatcheriana, così il revival dell'Hipster degli anni duemila ci dice qualcosa sulla crisi della generazione di giovani cresciuti tra il WTO di Seattle del 1999 e la grande crisi economica iniziata nel 2008.

Dettagli

Generi Politica e Società » Sociologia e Antropologia » Sociologia e Antropologia, altri titoli

Editore Doppiozero

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 23/03/2014

Lingua Italiano

EAN-13 9788897685326

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Hipster"

Hipster
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima