Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Otto racconti snelli, sovente costruiti sul dialogo, per raccontare alcuni aspetti della vita nel mondo di oggi, le sue contraddizioni e, soprattutto, la difficile ricerca di nuovi valori.
Il racconto "Il rifiuto", che dà il titolo a questa breve raccolta, è stato scritto all'indomani della caduta delle Torri gemelle: l' episodio è presente in filigrana, si potrebbe trattare di qualsiasi altra situazione di guerra e di violenza a cui, purtroppo, la cronaca ci sta abituando, ma che le persone non possono accettare, perché la normalità non è la morte, la violenza, il massacro, che invece, come ribadisce anche il racconto "Guerra", fanno perdere alle persone ogni punto di riferimento.
In un mondo assurdo, dove l'unico parametro di valutazione è l'efficienza lavorativa (si veda la denuncia ironica di questo disvalore ne "Lo zoo" e "Il nuovo direttore generale"), forse non tutto è perduto: esistono ancora storie d'amore e di gelosia ("Annalisa"), l'istinto naturale arriva ancora a prevalere sulla nostra volontà razionale ("Il salto"), le persone si cercano e cercano di costruire rapporti nuovi, di trovare formule nuove per amarsi e vivere insieme: sono le storie raccontate ne "Lo straniero", che presenta la difficoltà, ma anche la bellezza, di un rapporto tra persone di nazionalità e cultura molto diverse come un italiano e una somala, o ancora "Sulla sponda del letto", che descrive la formazione di una famiglia diversa da quella che siamo abituati a considerare, con la vita in comune di marito, moglie, amante di lui e i due figli che l'uomo ha avuto con le due donne.

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Racconti e antologie letterarie

Editore Edizioni Esordienti E-book

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 02/04/2012

Lingua Italiano

EAN-13 9788866900313

2 recensioni dei lettori  media voto 5  su  5
Scrivi una recensione
5 star
1
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0
IL RIFIUTO e altri racconti

Anonimo - 09/04/2012 20:50

voto 0 su 5 1

prima ho iniziato a leggere il libro perchè me lo aveva consigliato un amico. dopo poche righe, non potevo far a meno di andare avanti e avanti e avanti e far entrare ogni parola nei miei occhi. tterminavo un racconto, e mi tuffavo in quello successivo. In alcuni trovavo parte di me, in altri forse ho scoperto un po' del vissuto dell'autore. è stato come incontrarsi. come conoscersi un po'. Fantastico. lo consiglio a chiunque sappia o voglia darsi ed averti

IL RIFIUTO e altri racconti

Anonimo - 07/04/2012 11:47

voto 5 su 5 5

"Il Rifiuto", raccolta di racconti scritto da Andrea Benigni. Dopo il suo primo romanzo “Tropici Milanesi”, ecco una raccolta di scritti elaborati in un decennio; racconti nei quali l'autore parla di se, tramite la trattazione di temi estremamente attuali. Il racconto, da cui prende il titolo la raccolta, è stato scritto dopo la caduta delle torri gemelle. L'autore, che in quel periodo viveva in un territorio di pertinenza degli Stati Uniti, ha potuto respirare l'atmosfera da disastro naturale propria di ogni guerra, quella in cui si smette di vivere per iniziare a sopravvivere, con l'unica speranza che la situazione si normalizzi al più presto, senza in fondo mai riuscire ad accettare l'idea che l'uomo uccida un suo simile. Il tema della guerra lascia poi spazio a racconti che parlano della difficoltà, e allo stesso tempo della bellezza, di una coppia composta da persone di nazionalità diverse, così come dell'assurdità di un mondo nel quale l'unico parametro di valutazione è l'efficienza lavorativa, e dove si sono persi i valori umani, che l'autore ritiene irrinunciabili. La raccolta completa il profilo emotivo dell'autore con i racconti di una semplice storia d'amore descritta in modo estremamente originale e della trasformazione da quella che, dalla tradizionalissima famiglia ideale italiana, sembra essere diventata una nuova configurazione possibile. Leggendo questi otto racconti ho sentito forte tutto il segreto della Forza della Vita, che al di là di cosa è "stereotipatamene" corretto, giusto, tranquillo, ti prende, ti scuote, ti agita talmente forte da farti cadere dentro te stesso fino a convincerti prima o poi ... a vivere, a non fermarti, a camminare, a non soffocare nessuna emozione, perché ogni sensazione lasciata andar via, e qualcosa che forse non potrai più assaporare, come il più gustoso dei piatti in cui tuffare i tuoi sensi. Andrea Benigni, con la sua raccolta di racconti, è riuscito, a mio avviso, a dipingere e trasmettere emozioni e sensazioni, rami che ci permettono di allontanarci, ma che poi ci riavvolgono come un nastro, riportandoci all'origine, a dispetto di tutto quanto scorre.. a dispetto del nostro continuare a correre‿ come il Sole, lui continua a scendere, lasciando solo un ultimo raggio rosso ad illuminare un primo ed unico bacio. parole che ti scuotono dentro"

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima